16-10-2022 ore 18:12 | Cronaca - Bergamo
di Gloria Giavaldi

Volontariato, il cremasco rappresentato al raduno nazionale di Csv Lombardia a Bergamo

Otto giovani volontari cremonesi hanno partecipato, per conto del Csv Lombardia Sud alla due giorni Io dono così, che si è tenuta a Bergamo, capitale italiana del volontariato, alla quale è intervenuto anche Roberto Saviano. Presenti anche alcuni ragazzi delle province vicine di Mantova, Lodi e Pavia. Ecco i loro nomi: Michele Ventola (Crema), Mariam El Gardha, Amal Kaddis, Meriem Houda Kerbal, Fatima Ezzahra El Gardha, Fatima Ezzahra Bennaoui (Casalmaggiore), Martina Adami, Noemi Di Liberto, Giovanni Gobbi Frattini, Lorenzo Galassi (Mantova), Natalia Szmidt, Sonia La Cognata, Elisa Lunardelli, Cleonice Scorzo, Federica Babetto (Pavia), Martina Colombi (Lodi), Leda Fregoni, Mariarosaria Panariello (Cremona).

 

Da tutta Italia

Al ritrovo, organizzato dal Centro di servizio per il volontariato di Bergamo, città scelta per essere nel 2022 la prima capitale italiana del volontariato, insieme a Csv net, l’associazione nazionale dei Csv, con la collaborazione di numerosi enti e istituzioni e il sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo, hanno aderito oltre 400 ragazzi da tutta Italia. È stata l'occasione per stilare un’agenda di priorità da portare all'attenzione delle istituzioni nazionali ed europee. “Gli stimoli raccolti attraverso le dieci lettere, intrise di proposte, emozioni, richieste indirizzate all’Europa, toccano diverse tematiche trasversali a tutta l’Italia e non solo: ambiente, transizione ecologica, territorio, cittadinanza, giustizia, dono e disuguaglianze, parità di genere, pace e scelta – spiegano gli operatori di CSV presenti all’appuntamento”.

 

Lavoro sui territori

“Auspichiamo che tutto il materiale frutto di questi due giorni sia il punto di partenza dal quale, anche sui nostri singoli territori, si possano generare percorsi, progetti volti a coinvolgere e a valorizzare sempre di più il volontariato giovanile, che in questi due giorni è stato rappresentato dai 20 volontari partiti con noi dalle province di Cremona, Lodi, Mantova e Pavia, e insieme a loro raggiungere, informare e attivare sempre più tutte le generazioni che convivono in questo momento storico. Tutto questo è stato possibile grazie al lavoro di organizzazione fatto da Csv Bergamo e dagli operatori del Teatro dell’Argine, che hanno accompagnato i volontari in lavori laboratoriali sapendoli ascoltare, accogliere rielaborando i loro pensieri e le loro esperienze”.

 

Il valore del volontariato

Ai giovani il giornalista Roberto Saviano ha raccontato cosa significhi per lui scegliere il coraggio e vivere senza paura di lottare per la giustizia e la dignità. Saviano ha spiegato ai ragazzi quanto sia importante partecipare perché – ha ricordato – “il nostro Paese esiste e si mantiene anche grazie alle scelte e le azioni che i giovani fanno. E ogni volta che un volontario compie un servizio, permette alla democrazia di esistere”.

2020