16-09-2020 ore 20:50 | Cronaca - Ripalta Guerina
di Andrea Galvani

Rotary Club Visconteo, ‘a villa Toscanini una serata in onore di tutta la sanità cremasca’

Il Rotary club Pandino Visconteo, presieduto da Marianna Patrini, ha scelto la prestigiosa villa Toscanini di Ripalta Guerina per una serata tanto attesa quanto speciale. Fortemente voluta per ringraziare tutto il personale sanitario del Cremasco. Per l'occasione rappresentato da Germano Pellegata (direttore generale dell’Asst di Crema), Giovanni Viganò (primario del pronto soccorso del Maggiore) e Giuseppe Lupi (direttore dell’Unità operativa di rianimazione).

 

Riconoscenza e senso di responsabilità

Secondo il direttore generale non è corretto “accusare la Regione Lombardia di inattività; la Regione ci ha supportati in tutto”. Decisiva è risultato il valore del personale, sostenuto dalla città e dal territorio. Un abbraccio che ha dato coraggio e forza anche nei momenti più duri. Quando la paura prendeva il sopravvento. Il dottor Viganò ha ricordato il calore e l’affetto “della cittadinanza. Tutti si rendevano conto dello sforzo che stavamo facendo. E ci sono stati vicino”. Come ricordato durante la serata, il virus non è ancora scomparso. “Ho controllato i dati domenica scorsa: 5500 morti al giorno. È come se ogni giorno nel mondo ci fosse un attentato alle torri gemelle” ha commentato Lupi: “L’Istituto Superiore di Sanità impone a tutti gli ospedali di creare un piano di gestione in caso di seconda ondata. Nelle ultime due settimane i pazienti sono quadruplicati in terapia intensiva, per dire che il virus circola ancora”. Nessuno abbassi la guardia. Perché ciò che è accaduto non si ripeta.

1308

 La redazione consiglia:

cronaca - Ripalta Cremasca
Serata coinvolgente e a tratti commovente quella che si è svolta, martedì 16 giugno a Ripalta Cremasca. Sono emerse le esperienze personali legate all’emergenza Covid, lasciando...
cronaca - Crema
Chiedono il riconoscimento della malattia professionale, l’adeguamento degli organici e degli stipendi, ora tra i più bassi d’Europa, l’infermiere di famiglia e un impegno...
cronaca - Crema
“In pronto soccorso i momenti difficili sono stati tanti. Soprattutto nelle fasi di sovraffollamento: gli indici che misurano il grado di sovraffollamento sono stati al massimo per quattro...
cronaca - Crema
“Per far fronte all’emergenza Coronavirus, l’Ospedale di Crema, già dai primi giorni, ha sospeso le attività in elezione e ha provveduto a riorganizzarsi internamente,...
politica - Crema
Insieme allo stillicidio di sirene ad ogni ora del giorno e della notte, continua a far discutere (e al momento non trova alcuna spiegazione) quanto disposto dalla politica regionale sulla...
cronaca - Crema
Numeri alla mano, la provincia di Cremona ed il territorio cremasco hanno avuto la maggiore incidenza di contagi da Covid-19. Sembra passato un secolo, ma abbiamo appena girato l’angolo. Quanto...
rubriche - Costume e società
È passato un mese e sembra una vita. Il ‘coprifuoco’ scatta alle 18. Scandito dai rintocchi del Duomo (quanto ci mancano le campane a festa), in centro storico resta solo il rumore...
cronaca - Pianengo
A Pianengo l’intitolazione della piazza del Comune alle ‘vittime ed agli eroi del Coronavirus’ ha avuto un’eco internazionale. Organizzata dall’amministrazione insieme...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi