16-02-2017 ore 12:15 | Cronaca - Crema
di Gianni Carrolli

Mcl. Giovani e lavoro, una prima esperienza. Michele Fusari: “vicini alle fasce deboli”

Il Movimento cattolico lavoratori spalanca le porte ai giovani: grazie ai progetti di alternanza scuola lavoro e all’inserimento mediante servizio civile, sono 5 i giovani in affiancamento agli operatori delle strutture Mcl: Monica, Ilaria, Hajar, Alberto e Giada. Un’esperienza, questa, che mira ad avvicinare i lavoratori di domani ad alcune delle dinamiche più ricorrenti, mettendosi alla prova e scoprendo nuovi temi grazie alla collaborazione dei team del Movimento.

 

Stare vicino ai giovani

“Siamo molto contenti di poter offrire queste possibilità – spiega il presidente Mcl, Michele Fusari – intanto perché grazie a possibilità come queste si realizza fattivamente quanto sta da sempre a cuore alla nostra associazione: aiutare e star vicino al mondo giovanile e inserirlo alla conoscenza del mondo del lavoro. Ciò conferma che l’Mcl è molto attento a “fare rete” e a cogliere tutte le opportunità che enti pubblici o privati mettono in gioco per stare vicino alle fasce deboli della popolazione, facendole sentire coinvolte e responsabili del loro futuro facilitandone tra l’altro la reciproca integrazione e conoscenza”.

471