16-01-2021 ore 20:27 | Cronaca - Crema
di Sara Valle

Case popolari, dai questionari emergono 'situazioni di disagio. Bisogna intervenire'

Situazioni di disagio legate alla vetustà degli immobili, alla mancata manutenzione, ai frammentari rapporti con Aler e alle, a volte, difficoltose relazioni di vicinato. Questo il risultato dei questionari diffusi dal neonato comitato per le case popolari, sorto con l'obiettivo di “affrontare e risolvere i problemi che i residenti incontrano in appartamenti e caseggiati di proprietà pubblica, sia comunali che dell’Aler”. Nelle abitazioni di via Pagliari ad Ombriano, via Martini e via Vittorio Veneto a san Bernardino, piazza di Rauso e via Edallo a santa Maria della Croce vi sono infissi da sostituire, pavimenti e servizi igienici logori, infiltrazioni d’acqua dal tetto, caldaie da sostituire, porte delle portinerie da cambiare.

 

"Serve un'azione corale"

“In alcuni casi – spiegano gli esponenti del comitato - sono stati gli inquilini a mantenere in ordine l’appartamento svolgendo lavori di competenza dell’ente gestore a proprie spese”. Il comitato non intende fermarsi qui. “In primo luogo chiederemo un incontro con i mediatori culturali che operano nei quartieri per incrementare le occasioni di socializzazione e dialogo. Poi ci rivolgeremo all'assessore al welfare per verificare la disponibilità ad assumere impegni precisi al fine di risolvere i problemi. Secondo i promotori “è necessaria un'azione corale tra inquilini, istituzioni cittadine ed Aler”.

1121

 La redazione consiglia:

politica - Città
“Abbiamo elaborato e distribuito un questionario e ne stiamo valutando l’esito per elaborare le richieste da avanzare all’amministrazione comunale ed all’Aler, certi che la...
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi