14-10-2023 ore 19:10 | Cronaca - Dalla provincia
di Giovanni Colombi

Esercitazione della Colonna mobile regionale, in provincia impiegati oltre 100 vigili del fuoco

Si è conclusa ieri l'esercitazione riguardante la mobilitazione nazionale del dispositivo di Colonna mobile delle regioni Lombardia, Piemonte e Liguria, che prevedeva come scenario simulato una scossa sismica in provincia di Mantova, con epicentro Goito, con magnitudo 6.0 e profondità 10 km, generante effetti sul territorio lombardo. Le operazioni si sono svolte per la maggior parte tra le province di Brescia, Cremona e Mantova.

 

L'esercitazione in provincia

Il comando dei vigili del fuoco di Cremona, tramite la costituzione della sala Crisi provinciale e del posto di comando avanzato dislocato nel comune di Casalmaggiore, ha coordinato l’intervento di squadre Usar (Urban search and rescue) per la ricerca di vittime sotto le macerie, moduli Recs (Ricognizione esperta per la caratterizzazione strategica) per la definizione delle zone rosse, squadre di puntellamento Nis (Nucleo interventi speciali) per l'eliminazione delle criticità strutturali di immobili ed infrastrutture, moduli Apr (aerei a pilotaggio remoto, droni) e muduli Tas (topografia applicata al soccorso) costituite da squadre di vigili del fuoco territoriali e da squadre giunte in supporto da altri comandi e regioni, ed ha inoltre collaborato con tutti gli Enti e le istituzioni coinvolte. Dal 9 al 13 ottobre complessivamente, nell'esercitazione nella provincia di Cremona, sono stati impegnati circa 30 vigili del fuoco al giorno di vari ruoli e gradi, con automezzi di varie tipologie. Le attività si sono svolte e concluse come da programma e hanno compreso la realizzazione di un’opera provvisionale presso un edificio a Casalmaggiore.

1585