14-03-2019 ore 20:32 | Cronaca - Crema
di Ramona Tagliani

Crema. Diritti e Costituzione, il ruolo delle donne nella costruzione della Repubblica

Donne, diritti e Costituzione. Questi i temi trattati dalla docente Chiara Bergonzini nei due cicli di incontri con gli studenti delle superiori di Crema presso il polo informatico di via Bramante. Come spiegato dal sindaco Stefania Bonaldi, “le donne, in grandissima condizione di minorità di condizioni e diritti fra '800 e' 900, sono state protagoniste della nascita e della costruzione della nostra Repubblica”.

 

Liberazione e voto

“Hanno partecipato alla battaglia di liberazione contro il fascismo ed il nazismo, per la libertà e la democrazia. Hanno conquistato attraverso il loro impegno, che si è dispiegato a partire dal Risorgimento, il diritto di voto e si sono mobilitate per convincere le cittadine ad esercitare questo loro fondamentale diritto. Appello che fu raccolto e nel 1946 la stragrande maggioranza delle donne andarono a votare”.

 

Di donne e di uomini

“Le donne hanno contribuito alla stesura della Costituzione e poi hanno determinato il cambiamento profondo della nostra società, i suoi costumi e valori, le sue condizioni di vita, le sue leggi. La Repubblica italiana – ha concluso il primo sindaco donna della città di Crema - può dunque essere definita di donne e di uomini, essa ha delle madri e dei padri. Proprio perché le donne, come gli uomini, ne sono state pienamente protagoniste”.

 La redazione consiglia:

rubriche - Costume e società
Oggi, 8 marzo, è la giornata in cui si riflette sul pieno raggiungimento dei diritti delle donne e della pace internazionale. L'attualità dimostra l’importanza di questa...
Oggi al cinema