13-03-2022 ore 10:22 | Cronaca - Milano
di Denise Nosotti

Sanità lombarda: nuove risorse per strutture e attrezzature per la ripartenza post Covid

Rinnovare ed ammodernare le strutture sanitarie e il patrimonio tecnologico anche attraverso interventi di messa a norma e sicurezza. Oltre a completare azioni già programmate o avviate nel 2021. Sono alcune delle attività previste dalla delibera approvata dalla giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore al welfare, Letizia Moratti. Lo stanziamento per il 2022 ammonta a 112 milioni di euro ed è destinato ad Ats, Asst, Fondazioni Irccs di diritto pubblico, Areu. Circa 60  dei 112 milioni totali saranno utilizzati per la prevenzione sismica e di incendi e al mantenimento di strutture, impianti e apparecchiature.

 

Ambiti di intervento

Gli ambiti prioritari di intervento riguardano il mantenimento di strutture, impianti e acquisto di nuove apparecchiature, come ad esempio nuovi ecografi, elettrocardiogrammi, apparecchiature per esami, monitor multiparametrici. Le nuove apparecchiature garantiranno diagnosi ancor più precise e veloci, fondamentali anche per la prevenzione, e contribuiranno alla riduzione delle liste d'attesa". Di queste risorse, almeno il 15 per cento è destinato dalle Asst. Due milioni di euro saranno utilizzati per progetti integrativi al piano di potenziamento per il riordino della rete ospedaliera in emergenza Covid. “Questi 112 milioni di euro - precisa Moratti - serviranno per diverse azioni. Spaziano, infatti, dalla messa in sicurezza delle strutture sanitarie pubbliche e del patrimonio tecnologico, al finanziamento e cofinanziamento di interventi già programmati".

618