12-11-2021 ore 14:35 | Cronaca - Crema
di Riccardo Cremonesi

'Umanità e impegno senza confini': la città di Crema rende onore ai caduti di Nassirya

La città di Crema ha ricordato stamattina i 17 militari e due civili che nel 2003 persero la vita in un attentato alla base italiana in Iraq di Nassirya. Al monumento di piazzale delle Rimembranze è stata deposta una corona d’alloro. Il sindaco Stefania Bonaldi ha ricordato che “per noi cremaschi lo spirito solidale di una missione militare è mutato per sempre quando, nel 2020, i nostri occhi hanno visto l’esercito italiano allestire e gestire l’ospedale da campo nel momento più drammatico della nostra storia recente”.

 

Umanità speciale”

“In quella occasione abbiamo toccato con mano la speciale umanità di cui tutte le popolazioni del pianeta parlano a proposito dei nostri soldati in missione all’estero. Ne è uscita una consapevolezza più forte, che irradia questo giorno dedicato alle vittime dell’attentato di Nassirya, nel quale ricordiamo la solidarietà, l’umanità, l’impegno senza confini di esseri umani pronti a rischiare e perdere, come in questo caso la vita, pur di non restare indifferenti al destino di altri esseri umani”.

468
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato