11-09-2021 ore 19:44 | Cronaca - Crema
di Gloria Giavaldi

I vandali imbrattano la porta di Cmbyn, gli appassionati d'America: 'siamo dispiaciuti'

La porta del bacio di Chiamami con il tuo nome a Crema è stata imbrattata dai vandali.  I Peaches, gruppo di appassionati del film di Luca Guadagnino con base a New York, e in New Jersey, Connecticut e Pennsylvania “sono turbati e tristi per la mancanza di rispetto apparentemente mostrata dai fan di Timothee Chalamet, che si preoccupano solo di lasciare il segno”. Lo scrive direttamente alla redazione George Tower, allegando alcune foto che mostrano l'amore dei fan per l'attore manifestato sul portone imbrattato.

 

Da simbolo di amore a pietra tombale del rispetto

Tower spiega che non è la prima volta. “ L'11 aprile scorso (sul gruppo Facebook mondiale dedicato al film ndr) è stata pubblicata una foto di un piccolo graffito sulla famosa porta Chiamami col tuo nome a Crema. All'epoca ero preoccupato di come quel gesto potesse rappresentare un precedente e incoraggiare altri a fare lo stesso. Purtroppo è proprio quello che è successo. Un amico di Crema mi ha inviato una foto che mostra alcuni dei nuovi graffiti. Di questo passo, a breve la porta diventerà irriconoscibile, rispetto a come appariva nel film. Invece di rimanere un simbolo di amore puro e bellezza, si sta trasformando in una pietra tombale per il rispetto e considerazione nei riguardi degli abitanti di Crema, di cui i fan sono umili ospiti”.

 

'Dire grazie a Crema'

Tower torna con la mente al momento della sua visita a Crema “Sarò all'antica – scrive ancora – ma come ospite di Crema, come ospite di un paese straniero, sentivo solo il dovere di dire grazie per il modo in cui i cittadini avevano aperto porte e cuori per farmi sentire accolto. Cosa dà il diritto di fare una cosa del genere? Comprendo l'impulso di lasciare il segno, ma per umiltà e rispetto io sacrificherei sempre quell'impulso personale e lascerei le cose nelle condizioni originarie, piuttosto di rendere la porta diversa da quella che è nel film”.

 

'Siamo molto dispiaciuti'

Per Tower questi episodi danno adito ad una considerazione negativa di tutti i Peaches, “anche se solo alcuni si comportano così”. “I cittadini cremaschi hanno il diritto di mantenere l'aspetto della porta come piace a loro, senza che gli stranieri la dissacrino”. Il discorso poi, si estende anche ad altri luoghi: “ anche al fontanile Quarantina (a Capralba ndr) mi è dispiaciuto vedere le iniziali scolpite negli alberi circostanti e altre forme di vandalismo. Per me si tratta di avere un tale rispetto da non contaminare la proprietà di altri, proprio come non vorrei che un estraneo contaminasse casa mia. Sono sicuro che il proprietario della porta non ha gradito quel gesto. Noi Peaches – ribadisce Tower - siamo dispiaciuti”.

3787