10-09-2019 ore 20:11 | Cronaca - Spino d'Adda
di Riccardo Cremonesi

Patente falsa, taglierino in tasca e alle spalle un decreto di espulsione, due denunce

Denunciato per guida con patente falsa e per non aver ottemperato entro dieci giorni al decreto di espulsione emesso il mese scorso dalla Questura di Milano. Queste le accuse mosse dagli agenti della polizia stradale di Crema nei confronti di un uomo di 40 anni, boliviano pregiudicato senza fissa dimora, fermato ieri pomeriggio alle 13 lungo la Paullese a Spino d'Adda mentre era alla guida di un furgone di un'azienda di logistica.

 

Il controllo in Paullese

Come spiega il comandante Mario Crotti, “gli agenti, durante la verifica dei documenti di circolazione, si sono accorti che la patente mostrata era falsa. Da un controllo più approfondito l'uomo è risultato colpito da un decreto di espulsione e di conseguenza gli sono stati sequestrati carta d'identità e permesso di soggiorno, documenti utilizzati cinque giorni fa per essere assunto regolarmente dall'azienda. Inoltre a bordo del veicolo è stato trovato un amico, connazionale pregiudicato di 25 anni residente nell'hinterland milanese, che è stato sorpreso con un taglierino e per questo denunciato per possesso di arnesi atti ad offendere".

44
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato