09-12-2021 ore 13:27 | Cronaca - Cremasco
di Riccardo Cremonesi

Crema. Percepiva indebitamente il reddito di cittadinanza, denunciata una donna

I carabinieri del nucleo operativo di Crema hanno denunciato una donna di 38 anni, straniera e residente nel Cremasco, con l'accusa di aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. Come spiegato dal tenente colonnello Massimiliano Girardi, “dall'analisi della situazione familiare e reddituale della donna è emerso che ha continuato a percepire il beneficio economico per nove mesi, nonostante avesse l’obbligo di comunicare le variazioni del reddito o del patrimonio nonché altre informazioni rilevanti sulla situazione familiare e sui redditi percepiti anche dai conviventi”.

 

Le indagini

“È stato accertato – prosegue Girardi - che la trentottenne ha fornito false dichiarazioni sulla casa di abitazione, in difformità con quanto risulta sul piano catastale, e sul patrimonio immobiliare, indicando di non possedere immobili mentre in realtà è proprietaria di alcune unità immobiliari. Ha omesso di indicare due persone inserite nel nucleo familiare, proprietarie di diversi veicoli e titolari di imprese individuali con redditi di medio livello e che tra il 2019 e il 2020 hanno anche loro percepito indebitamente il reddito di cittadinanza la cui erogazione era stata interrotta per mancanza di requisiti di residenza e per aver presentato una documentazione reddituale non conforme”. Accertate le responsabilità della donna, che per nove mesi ha ricevuto il sussidio per un importo complessivo superiore ai 3200 euro, i carabinieri l'hanno denunciata e hanno informato l’Inps di Cremona per l’avvio delle operazioni di revoca del beneficio e per il recupero delle somme non dovute.

2444