09-09-2022 ore 16:56 | Cronaca - Crema
di Denise Nosotti

CrForma, al via il corso di protezione civile che prevede la simulazione di una maxi emergenza

È stato presentato oggi nella sede di via Pombioli a Crema, il corso base per operatori volontari di protezione civile che coinvolgerà 60 studenti delle classi terze meccanici, elettricisti e idraulici del CrForma. Hanno partecipato, la presidente Marie Luise Polig, la direttrice Paola Brugnoli, la coordinatrice della sede di Crema Chiara Capetti, Gian Luca Pani risk and disaster manager Assodima e coordinatore del corso, Luigi Bossi presidente onorario dell’associazione volontari di protezione civile del gruppo A2A, Andras Gennari referente maxi emergenza di Area Cremona. Presenti anche i rappresentanti di alcune associazioni di volontariato del territorio. Coinvolto nel progetto anche il corpo docente. “Questo corso - ha introdotto Brugnoli - si inserisce all’interno del percorso didattico triennale. Partirà venerdì 16 settembre per 50 ore fino cioè a maggio 2023. Ci sarà un test finale e verrà consegnato l’attestato per partecipare alle attività di protezione civile. Tra le competenze anche il ‘main tracking’ ovvero la rilevazione di persone per il primo soccorso.

 

Maxi emergenza a scuola

Il prossimo 1 ottobre è in programma la simulazione di una maxi emergenza a scuola. L’edificio sarà evacuato. Confluiranno in tempi diversi i soccorsi sanitari e di volontariato. Sarà allestito una postazione medica avanzata del 118. I vari attori in campo si coordineranno. La strada intorno alla scuola sarà chiusa al traffico. Agli studenti verrà data una cartina toponomastica e delle radio per partecipare all’attività di ricerca del pilota di un aereo che ipoteticamente si è schiantato sul tetto del CrForma. La presidente Polig ha definito l’iniziativa una ‘perla preziosa per il territorio e per i giovani’, mentre Brugnoli ha rimarcato: ‘è un progetto che può sviluppare il senso civico la consapevolezza di cosa si muova in caso di una reale emergenza, insegnando il valore della gratuità”.

 

‘A disposizione del prossimo’

Bossi, veterano di protezione civile si è compiaciuto dell’iniziativa affinché i giovani “dedichino una parte del loro tempo a volersi bene mettendosi a disposizione del prossimo”. Gennari ha portato i saluti del direttore di Area Cremona Ugo Rizzi. ha dichiarato: “è essenziale il supporto del mondo del volontariato soprattutto quando ci sono giovani in campo. È giusto integrare la formazione teorica con la realtà”.

2319