03-07-2022 ore 13:20 | Cronaca - Cremona
di Riccardo Cremonesi

Quattro denunciati per un'aggressione con spranghe e coltelli in pieno centro a Cremona

Quattro persone di origine indiana, tra i 18 ed i 30 anni, sono state denunciate dalla polizia di Stato perché ritenute “responsabili di una brutale aggressione ad un minorenne di origine marocchina”. Pesantissime le accuse: “tentato omicidio in concorso e minaccia grave”. I fatti risalgono allo scorso 26 marzo in piazza Roma. All’una di notte è stato segnalato un violento pestaggio in pieno centro a Cremona. Il ferito è stato trasferito in codice rosso al pronto soccorso del capoluogo provinciale e successivamente ricoverato nel reparto di rianimazione.

 

Spranghe e coltelli

La squadra mobile ha avuto modo di appurare che alcune ore prima, una banale discussione era improvvisamente degenerata ed il gruppo di indiani aveva accerchiato i coetanei marocchini, cercando di aggredirli con spranghe e coltelli. Come spiegano gli inquirenti, “tutti sono riusciti a scappare tranne uno, un ragazzo minorenne che, una volta raggiunto, è stato brutalmente percosso in tutto il corpo, anche usando mazze e coltelli”.

 

Le indagini

Alcuni giorni giorni dopo uno dei ragazzi fuggiti è stato rintracciato e minacciato di morte insieme a un’altra persona. Ne è scaturita una lunga attività di indagine, con l’analisi delle “tracce digitali” lasciate dai sospettati, dai loro profili social alla visione dei sistemi di videosorveglianza, oltre alle testimonianze di varie persone, informate sui fatti”.

3616