03-02-2024 ore 18:33 | Cronaca - Dalla provincia
di Riccardo Cremonesi

Cinque condanne definitive: arrestato un uomo di 29 anni, deve scontare oltre quattro anni

Un uomo di 29 anni, con precedenti di polizia a carico, è stato arrestato dai carabinieri di Casalbuttano e trasferito in carcere a Cremona. “Deve scontare un cumulo di pena pari a quattro anni e due mesi di reclusione per cinque condanne intervenute tra il 2018 e il 2021 presso i tribunali di Cremona, Lecco e Bergamo”. Come spiega il tenente colonnello Girardi, le condanne sono divenute esecutive “per una serie di violazioni del divieto di ritorno nel comune di Crema, furti aggravati, interruzione di pubblico servizio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, reati commessi tra il 2015 e il 2017”.

 

Sul treno

“Denunciato nell’aprile del 2015 per un furto con destrezza di un portafoglio rubato dalla borsa di una donna su un treno della tratta Treviglio-Cremona, nel giugno 2015 era stato denunciato per interruzione di pubblico servizio, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali. Mentre si picchiava a bordo di un treno con un’altra persona, è stato fermato da una capotreno: i due hanno iniziato a insultarla, a minacciarla di morte e a camminare per i vagoni dicendo che il biglietto non l’avevano e che non avrebbero pagato. Alla partenza del treno, l’uomo ha anche tirato il freno di emergenza”. Come se non bastasse “ha preso a pugni un uomo intervenuto in difesa del capotreno”.

 

Le condanne

“Nel 2016 e nel 2017 era stato denunciato per due volte dalle pattuglie dei carabinieri perché sorpreso a Crema nonostante avesse il divieto di ritorno. Nel marzo del 2017, in provincia di Lecco, era stato denunciato per un altro furto aggravato a bordo di un treno”. Nel frattempo sono arrivate le varie condanne: “nel 2019 a quasi due mesi di arresto per le due violazioni al divieto di ritorno a Crema, nel 2020 a due anni di reclusione per il furto aggravato sul treno del 2015, nel 2021 a un anno e quattro mesi di reclusione per il furto aggravato sul treno e nel 2023 a dieci mesi di reclusione per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio”. Il tribunale di Bergamo ha quindi calcolato la pena complessiva da scontare. Rintracciato dai militari è stato accompagnato a Cà del Ferro.

2044