02-12-2022 ore 17:02 | Cronaca - Milano
di Gloria Giavaldi

Disabilità, il cremasco Cieri alle celebrazioni in regione per la giornata internazionale

Talenti, abilità, passione e sorrisi. Musica, teatro, danza, arte e bellezza. Questo in pochissime parole il Festival dell'inclusione, promosso questa mattina, venerdì 2 dicembre, nell'auditorium Testori di regione Lombardia dall'assessorato a famiglia, disabilità e pari opportunità in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, che si celebra sabato 3 dicembre. Sul palco tanti artisti con l'obiettivo di raccontare “quanto sia bella la vita, quanto sia bello dire la nostra, oltre i limiti e i pregiudizi”. Le parole sono quelle del cremasco Alessandro Cieri, musicista cieco, membro dell'Unione italiana ciechi ed ipovedenti e cantante dell'orchestra MagicaMusica di Castelleone. Studia musica da quando è piccolo, con l'aiuto del docente Francesco Zovadelli. Questa mattina ha suonato e cantato, fino a chiudere sulle note dell'Inno di Mameli. Con lui anche la modella e influencer Nina Rima, i giovani dell'associazione La nostra comunità, la band inclusiva Si può fare, la danza di Sarah Bellome e la performance teatrale della compagnia Pallina Rossa.

 

Traguardi importanti

Presente all'evento anche il ministro per le disabilità Alessandra Locatelli, per la quale “venire in Lombardia oggi e trovare una bella festa per l'inclusione sociale è bellissimo”. Locatelli è stata fino a poco tempo fa assessore regionale alla disabilità. Di questi giorni la notizia di approvazione della legge regionale sul riconoscimento dei caregiver familiari e sulla vita indipendente delle persone con disabilità. “Provvedimenti importanti – ha detto Locatelli – che denotano attenzione e sensibilità da parte delle istituzioni. Perché l'obiettivo di ciascuna istituzione deve essere quello di supportare famiglie, associazioni per realizzare una vera inclusione. Sogno un mondo in cui la figura del ministro per le disabilità non sia più necessaria, in quel momento vorrà dire che non bisognerà più lottare per il riconoscimento di diritti che spettano a tutti”.

 

Senza barriere

Anche il neo assessore Elena Lucchini ha evidenziato come “l'arte di queste persone dimostra che l’inclusione non è un concetto astratto, ma si può realizzare a 360 gradi, lavorando in collaborazione con le tante associazioni del territorio. Bello essere qui oggi per fare inclusione tutti insieme, in un momento in cui in Lombardia sono stati fatti importanti passi avanti per i diritti delle persone con disabilità”. Il presidente di regione Lombardia Attilio Fontana, attraverso un video, ha sottolineato come eventi di questo tipo mettano in luce “grandi emozioni con la sana voglia di includere tutti, ognuno con le proprie abilità. Nella danza, nello spettacolo, con la magia del teatro e con la passione per la musica. Oggi è un giorno senza barriere”.

2067