02-02-2018 ore 15:49 | Cronaca - Crema
di Rebecca Ronchi

Crema. Scuola genitori, oltre 400 persone alla prima lezione tenuta da Daniele Novara

Non è colpa dei bambini. Come evitare l’eccesso di medicalizzazione nella crescita emotiva e cognitiva dei figli. Questo il tema del primo incontro, tenuto dal pedagogista Daniele Novara all’università degli studi di via Bramante insieme a Marta Versilia, entrambi del centro psico pedagogico di Piacenza. Promosso e sostenuto dall’ufficio scuola e dal Comune di Crema, per Attilio Galmozzi è un percorso nato “grazie all'idea e alla tenacia di Emilia Caravaggio della scuola dell'infanzia e del team di docenti”. Ottima la risposta alla prima: con oltre 400 persone, genitori, insegnanti ed educatori del territorio cremasco.

 

Gestione del conflitto

Introducendo la serata l’assessore all’istruzione ha ricordato i diversi corsi di formazione tenuti a Crema da Novara. In particolare quelli dedicati alla gestione del conflitto e indirizzati al personale della scuola dell’infanzia comunale Iside Franceschini e del nido di via Braguti. Il successo dell’iniziativa ha portato il Comune ad investire nella realizzazione della scuola dei genitori.

 

Genitori e insegnanti

Come sostiene Novara nel libro Non è colpa dei bambini, prima di cercare nei bambini e nei ragazzi presunte patologie neuroemotive e tentare diagnosi sempre più precise, anticipate, definite, psichiatriche e prima di etichettarli come malati occorre avere il buon senso di verificare se la loro educazione è corrispondente all'età e ai bisogni di crescita. In questo senso è fondamentale riuscire a restituire a genitori e insegnanti funzione e responsabilità.

 

Ruoli e valori

I repentini cambiamenti della società odierna mettono in grande difficoltà la trasmissione dei valori ed il rispetto dei ruoli. Per prima cosa “i genitori non sono compagni di giochi. L’organizzazione, il rispetto delle regole sono strumenti fondamentali di cui il bambino ha bisogno. Altrettanto importante è il gioco di squadra fra gli adulti, la sostanziale sintonia sulle decisioni educative che creano regole condivise”.

 

I prossimi incontri

Prossimo appuntamento con la scuola dei genitori mercoledì 21 febbraio. Tema L'arte di organizzare l'educazione dei figli con Laura Beltrami, formatrice Cpp e counselor. Giovedì 1 marzo Il ruolo educativo del padre con Paolo Ragusa, responsabile formazione Cpp e counselor. In sintesi “né autoritario, né amico: c'è un'altra possibilità”. Infine giovedì 12 aprile Mamma quanta ansia! con Lorella Boccalini, counselor e formatrice Cpp. Ovvero Come proteggere se stesse e i propri figli dall’eccesso di preoccupazione materna.

Versione pdf