01-12-2022 ore 15:12 | Cronaca - Dall'italia
di Riccardo Cremonesi

Fiamme gialle: sequestrate 2,1 tonnellate di marijuana. Smantellato laboratorio bresciano

Nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla Procura di Brescia, il nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza ha sottoposto a sequestro più di 2,1 tonnellate di marijuana. “La sostanza stupefacente era stata coltivata in alcuni terreni di Bedizzole da un’azienda agricola riconducibile ad un agricoltore di origini italiane ed era stata poi trattata e custodita sia presso la sua abitazione che all’interno di tre capannoni nella sua disponibilità”.

 

Un laboratorio di lavorazione

Gli inquirenti hanno sequestrato “diversi macchinari necessari per la lavorazione della marijuana quali trituratori, centrifughe, essiccatori e sublimatori, nonché attrezzatura necessaria per il confezionamento del prodotto finito”. Secondo i finanzieri “è stato scoperto un vero e proprio laboratorio di lavorazione della droga, costituito da macchinari e strumenti sofisticati, utilizzati inequivocabilmente da soggetti esperti nel campo chimico-botanico”. L’attività di indagine è ancora in corso. Nel frattempo è stata denunciata la persona ritenuta responsabile della produzione e detenzione ai fini dello spaccio della sostanza stupefacente.

2420