01-07-2017 ore 14:44 | Cronaca - Cremona
di Gianni Carrolli

Provincia. Carenza di risorse idriche. Da Padania acque 11 consigli per risparmiare

Installare il frangigetto sul rubinetto, fare attenzione alle perdite dei sanitari, preferire la doccia al bagno: sono solo tre delle undici indicazioni di Padania acque – società che gestisce il ciclo idrico integrato in provincia di Cremona – per risparmiare risorse idriche in questo periodo di carenza. Anche in provincia il livello dei fiumi sta raggiungendo il minimo: “non è ancora emergenza idrica – spiegano i tecnici – ma l’anomala condizione climatica che si presenta a inizio estate fa riflettere sulla necessità di utilizzare con responsabilità l’acqua”.

 

La sensibilizzazione

Undici prescrizioni, dunque, ed iniziative di sensibilizzazione: negli ultimi mesi la società cremonese ha svolto numerosi incontri in oratori, scuole, manifestazioni sportive e piazze per educare ad un uso corretto delle risorse idriche. “Anche il corretto uso dell’acqua per uso domestico da parte di tutti – segnalano da Padania Acque – risulta determinante sia per l’economia del prezioso liquido sia per lo stesso portafoglio familiare”.

 

Qualche consiglio pratico

Veniamo alle prescrizioni (dettaglio nel documento allegato). Migliaia di litri d’acqua possono essere risparmiati con semplici accorgimenti quotidiani, come chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti, utilizzare gli elettrodomestici solo a pieno carico e lavare l’auto utilizzando un secchio. Sfruttare l’acqua piovana, o quella di cottura della pasta, può essere un ottimo metodo per innaffiare piante e fiori – e per risparmiare. “Se nell’economia familiare poi consideriamo che bevendo la buona acqua del rubinetto al posto dell’acqua minerale in bottiglia risparmiamo circa 400/500 euro all’anno e non inquiniamo l’ambiente con tonnellate di plastica, avremmo dato una forte risposta all’ambiente ed all’economia familiare”, concludono i referenti di Padania acque.

Oggi al cinema