25-09-2012 ore 07:33 | Rubriche - Medicina e salute
di Emanuele Mandelli

Mai vinti e ‘Più forte del destino’. Antonella Ferrari a Crema. Prima uscita del gruppo operativo dell’Aism

La sclerosi multipla è una malattia grave del sistema nervoso centrale; cronica, imprevedibile e progressivamente invalidante. Colpisce 63 mila persone in Italia, viene diagnosticato un caso ogni 4 ore. Colpisce soprattutto i giovani tra i 20 e i 30 anni e le donne, con un rapporto di 3 a 1 rispetto agli uomini.

Oltre la malattia
"Riaprire alcuni cassetti della memoria è stato difficile e doloroso, ma sono felice di averlo fatto. Racconto semplicemente la mia battaglia tra camici e paillettes perché io non sono solo la mia malattia. Sono una donna, un'attrice, una moglie che ha deciso di sfidare il proprio destino e di vincerlo! Quello che racconto è la vita di una persona che ha deciso di non mollare, di vivere e di non sopravvivere. Mi sono beccata tantissime porte in faccia, tantissime delusioni ma dovevo andare avanti anche per tutti quelli che vivono bloccati per colpa di una malattia. Ed è per questo che ho deciso di raccontare la mia storia e devolvere parte dei proventi del libro all'AISM".

L’immagine e la sostanza
Essere una donna disabile in un mondo in cui l'immagine femminile appare sempre patinata e perfetta non è certo semplice, ma Antonella Ferrari non si è mai data per vinta, arrivando ad essere un punto di riferimento. Sabato è stata a Crema, in occasione della prima uscita del gruppo operativo della sezione provinciale dell’Aism. Nella sala Polenghi dell’Ospedale maggiore di Crema, l’attrice che in molti ricordano in soap cult come Centovetrine, ha raccontato la propria esperienza di vita presentando il libro Più forte del destino edito dalla Mondadori.

Più forte del destino
Nel libro Antonella Ferrari racconta lo sconforto, la rabbia e la frustrazione per la diagnosi della malattia, arrivata molto tardi. Ripercorre la fatica della ripresa dopo ogni caduta ma anche della gioia immensa per ogni conquista, la soddisfazione per essere riuscita a ritagliarsi il giusto spazio nel mondo dello spettacolo, vincendo ogni volta la battaglia contro i pregiudizi.

Il gruppo operativo di Crema
E Mai Vinti è anche il nome del gruppo operativo dell’associazione presente in provincia da decenni, guidata dal professor Gualtiero Nicolini, che è arrivata ad avere una sede a Crema, che verrà inaugurata il 20 ottobre, grazie alla tenacia di Paola Maria Rossi, responsabile del gruppo.

In provincia da decenni
E’ toccato proprio a Nicolini introdurre l’evento. Prima della presentazione vera e propria del libro sono intervenuti l’assessore al welfare Angela Beretta e la dottoressa Maria Teresa Ferrò, responsabile del Centro Provinciale per la Diagnosi e Terapia della Sclerosi Multipla dell’Ospedale di Crema.
661