12-10-2013 ore 16:51 | Sport - Basket
di Stefania Della Corona

Serie A2. Inizia l’avventura della Tec Mar, domani al PalaCremonesi arriva Ancona. Recuperata Gibertini, out Scarsi e Castorani

Archiviato con grande soddisfazione l’ultimo memorial ‘Nina Pasquini’, conquistato per la sesta volta nella storia, in casa Tec Mar Basket Team Crema è ormai iniziato il conto alla rovescia per l’esordio in campionato fissato per domani pomeriggio sul parquet del PalaCremonesi alle ore 18 contro Ancona. Dopo un mese e mezzo di dura preparazione ed alcune verifiche sul campo, nessuna ragazza si è tirata indietro, si torna, quindi, a fare sul serio e i punti in pallio cominciano a diventare importanti.

Recuperi ed assenze
Rispetto al passato, per la formula e la brevità della prima fase, più pesanti che mai sarà necessario partire con il piede giusto può essere assai significativo e sotto ogni punto di vista. Nonostante le assenze, ‘blue eyes’ Flavia Castorani e Marta Scarsi non hanno recuperato dai rispettivi infortuni, intoppi che si aggiungono alle assenze di Gilda Cerri e Camilla Conti, coach Luca Visconti potrà contare sul rientro di Barbara Gibertini e sulla forza del gruppo. Convinzione sostenuta dalle prestazioni offerte fine settimana sia contro Geas e Broni.

Turno di riposo
Dopo l’esordio il turno di riposo cade a pennello per recuperare le indisponibili e questo dovrebbe giocare ma intanto bisognerà affrontare un ostacolo sicuramente non facile come Ancona che per la prima volta nella sua storia incrocia la strada del Basket Team Crema, intenzionata a ripartire da dove era terminata la stagione scorsa a Milano in occasione di gara 3 di semifinale play off per l’A1.

Spirito e determinazione
Qualche volto diverso come quello della nazionale Under 18 Cecilia Zagni che sta dando; l’impressione di essere da sempre in questo gruppo; con molte probabilità quello della giovanissima Camilla Giosuè, ultima arrivata dalla florida ‘cantera azzurra’. Ma con lo stesso spirito e la stessa determinazione che sta diventando da tre anni a questa parte un marchio di fabbrica, un timbro a fuoco indelebile che fa si che la squadra sia temuta e rispettata da ogni avversario.



Ancona avversario duro
La formazione marchigiana ha esperienza da vendere, talento e qualità innegabili ma c’è forte convinzione che troverà pane assai duro per i suoi denti. Intanto si comincia con la massima fiducia senza porsi obbiettivi particolari come del resto è stato fatto in partenza negli ultimi due anni alla fine dei quali tutti sappiamo come è andata poi a finire.

Ripetersi?
Ripetersi è sempre difficile ma siamo certi che ancora una volta, nel rispetto di ogni avversaria e dei pronostici degli esperti, il team azzurro cercherà a dire la sua, tanto al PalaCremonesi quanto su ogni campo di gara.

In viaggio verso Sud
C’è la novità delle Conference. L’importanza dei punti fatti negli scontri con le dirette concorrenti da portarsi dietro nella seconda fase. L’incognita dei viaggi al sud dopo l’inedita per noi puntata, tra l’altro entusiasmante, a Castellamare di Stabia, l’anno della promozione e del ritorno in A2. Dopo i viaggi in Sardegna ci aspettano possibili voli verso il Golfo di Napoli, il Tavoliere e la Trinacria. L’avventura che sta per incominciare è di quelle da vivere fino in fondo e con lo spirito giusto.

Programma
Serie A2, Central Conference. PFF Group Ferrara- Infa Fe.Ba.Civitanova Marche (stasera ore 20.30). Omc Broni-Vassalli 2G Vigarano. Riposa Meccanica Nova Bologna.
326