09-12-2013 ore 09:12 | Cultura - Teatro
di Paola Adenti

Cabaret al San Domenico con Omar Fantini. Tappa cremasca per il tour del comico bergamasco

Due ore circa di sorrisi e divertimento per il pubblico che venerdì 6 dicembre ha assistito allo spettacolo di cabaret "Dal vivo...finché son vivo!!!" del comico Omar Fantini. Già conosciuto in città grazie alla partecipazione, alcuni anni fa, alla rassegna di cabaret programmata dalla Festa Centrale PD ad Ombrianello e grazie a CremArena per una serata offerta dal Panathlon, è tornato con piacere a Crema durante il tour autunnale in corso. Partito il 4 ottobre da Verona si concluderà a Seriate (Bg) il prossimo 15 dicembre con una data "casalinga" per il comico, bergamasco d'origine.

Anni '80
Partenza di show in salita per l'attore che, solo in scena e con pochi oggetti a far da scenografia, è riuscito subito a scaldare il pubblico, a tratti coinvolgendolo. Individuato tra i presenti il Presidente della Fondazione San Domenico, ha ripetutamente e simpaticamente interagito con lui strappando con la sua ironia sorrisi ed ilarità. Lo spettacolo è un susseguirsi di episodi comuni di vita quotidiana rivisitati in chiave ironica, tic generazionali colti da un attento osservatore dei nostri giorni come Omar Fantini. Il suo tormentone "Non si esce vivi dagli anni'80!" l'ha fatto conoscere in questi anni al pubblico televisivo e teatrale, regalandogli notorietà.



Pubblico trasversale
Se i più giovani lo legano alla partecipazione televisiva a Zelig Off, Colorado, Metropolis o Amici@letto e a personaggi come Nonno Anselmo, che ha fatto un'ospitata anche a Crema, dai quarantenni in poi Fantini è amato perchè fine ed avido osservatore di una comune realtà, fatta di episodi semplici, volti, oggetti, giochi che accomunano. Con ritmo crescente e verve teatrale, ha passato in rassegna una carrellata di personaggi che hanno accompagnato i pomeriggi dei bimbi nati negli anni '60 e '70, ironizzando su caratteristiche fisiche e comportamentali, giocando con i testi delle varie sigle, vere e proprie fonti di ispirazione. Pollon bionda semi-dea, il pescatore Sampei, il duro Mac Gyver, Anna dai capelli rossi, l'ambigua Lady Oscar sono sfilati virtualmente sul palco del San Domenico scaldando l'atmosfera.

Dance Evolution
Lo show, scritto da Omar Fantini con la regia di Simona Visinoni e Andrea Lucchi, si è concluso con un'estenuante, per l'attore quarantenne, Dance Evolution durante la quale si cimenta nell'esecuzione di brevi saggi dei balli che hanno caratterizzato un'epoca, dalla nascita della disco music ad oggi. Attento al sociale, Fantini affianca con il suo tour il Cesvi nella raccolta di fondi a favore di progetti legati alla sicurezza alimentare. L'incasso del suo ultimo libro, venduto nel foyer, è anch'esso devoluto all'associazione. Prossima sfida lavorativa di Omar: la radio.
Oggi al cinema