02-07-2013 ore 10:02 | Cultura - Arte
di Emanuele Mandelli

Crema. Assegnate le borse di studio che il Rotary ha messo in palio per ricordare lo scomparso pittore cremasco Carlo Fayer

E’ la videoinstallazione Terra di Lorenzo Lunghi ad aggiudicarsi la borsa di studio Carlo Fayer messa in palio dal Rotary Club Crema nell’ambito del concorso La pace attraverso il servizio. Ha battuto la concorrenza di altri 49 studenti che hanno partecipato al concorso indetto per ricordare il pittore di Ripalta Cremasca scomparso il 27 gennaio del 2012.

I vincitori
La giuria che ha giudicato le opere era composta da: Maurizio Guerri, Gianni Macalli, Pagliarini, Eugenio Clerici, Mario Scaramuzza e Fabio Patrini. Al secondo posto ad ex-aequeo Gaia Boni con la fotografia Strade di vita e Arianna De Stefani con il disegno installazione Tocca a Te. Al vincitore vanno 1000 euro ai secondi classificati 500 a testa.

Le motivazioni
Il tema proposto è anche il tema dell’anno rotariano. La giuria nella scelta dei vincitori ha: “valutato il linguaggio espressivo utilizzato considerando anche la complessità e fattibilità esecutiva delle opere in particolare per le installazioni”. Per la scelta del vincitore: “un accento è stato posto alla originalità e singolarità dell'elaborato, la padronanza nella gestione del linguaggio espressivo e la capacità di trasformare e sviluppare l'idea nella realizzazione concreta dell'opera”.
Oggi al cinema