18-12-2012 ore 11:46 | Sport - Calcio
di Francesco Jacini

Pergolettese. Christopher Loretti, l’ideatore delle maglie celebrative: “una divisa che restasse nella mente dei tifosi”

Sebbene sia passato un mese non si è ancora spento l’eco delle celebrazioni dell’ottantesimo compleanno dell’Unione Sportiva Pergolettese. Christopher Loretti, grande tifoso del Pergo e volto noto in Curva Sud, ideatore e disegnatore della divisa celebrativa, narra come è partita l’iniziativa della creazione della muta indossata per due gare, la prima con l’Atletico Montichiari in coincidenza con il compleanno della società, e nella gara interna contro il MapelloBonate dai ragazzi di Roberto Venturato e di come si è improvvisato stilista, unendo in una straordinaria sinergia cuore, tecnica e passione.

“Ottant’anni un traguardo importante”
“L'idea della maglia celebrativa – afferma - a mi è venuta perché, oltre ad essere un appassionato e collezionista di maglie da calcio, sono in primis un tifoso del Pergo e un traguardo importante come gli 80 anni doveva essere celebrato degnamente. Quindi oltre a conferenze stampa, premiazioni, rinfreschi e cose di questo tipo mi sembrava giusto creare un qualcosa che restasse impresso nella mente dei tifosi e che venisse dai tifosi”.

“Colori insoliti ma evocativi”
“In questo caso – prosegue - con abbinamenti di colori insoliti per la Pergolettese, ma originari ed evocativi di questo club: maglia gialla profilata di blu, pantaloncini bianchi e calzettoni neri, negli anni Trenta infatti la squadra era così vestita. Ho fatto questa mia proposta alla tifoseria ed è stata ben accettata da tutti, quindi si sono gettate le basi per questa iniziativa, si sono allacciati i rapporti con la società e conseguentemente con lo sponsor tecnico Garman”.

“Un viaggio a ritroso nel tempo”
“Per realizzare questa divisa – prosegue Loretti nella narrazione - ho fatto una ricerca storica tramite testimonianze di tifosi storici e materiale fotografico; ho quindi proposto alcune bozze alla tifoseria e se n'è scelta una, dopo di che la si è fatta visionare alla società Pergolettese che l'ha approvata. Da qui in poi ho iniziato la collaborazione con lo sponsor tecnico Garman per verificare che la divisa si potesse realizzare così come l'avevo disegnata io”.

“Un vero lavoro di squadra”
“Alcuni particolari da me proposti si sono dovuti adattare alle esigenze di produzione e confezionamento della maglietta, ma nulla di che, dettagli, tant'è che il kit da gioco celebrativo alla fine è stato realizzato seguendo praticamente in toto la mia bozza. Ci tengo a ringraziare la società Unione Sportiva Pergolettese 1932 e lo sponsor tecnico Garman per la collaborazione e la disponibilità dimostrata. Un ringraziamento va anche alla tifoseria e ai ragazzi della Curva Sud per avermi affiancato in questo progetto”.
286
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno

SPAZIO ALLE ASSOCIAZIONI


polocosmesi confartigianato