29-04-2017 ore 13:19 | Sport - Basket
di Federico Feola

Play off, la Tec-Mar Crema in semifinale. Il Sanga Milano sconfitto anche in gara 2

La Tec-Mar Crema si aggiudica anche gara 2 sul parquet milanese del Sanga Milano e vola in semifinale in attesa di conoscere chi tra Bologna e San Martino di Lupari sarà l’avversaria verso la prima finale promozione. Al termine di una gara intensa e carica agonisticamente le ragazze di coach Visconti si sono ripetute per la quarta volta in questa stagione imponendo quella che l’inequivocabile “legge del campo”. Come era da attendersi le padrone di casa hanno cercato in ogni modo di portare a gara tre l’esito finale ma alla distanza, come successo nelle precedenti occasioni, ha prevalso la squadra che ha dimostrato di meritare il passaggio al turno successivo. Dove le ragazze di coach Visconti si presenteranno con tutte le carte in regola per confermarsi come una delle realtà più consolidate e competitive a livello nazionale della categoria. E questo per la quinta volta nelle ultime sei stagioni.

La partita
Come nelle precedenti occasioni in cui le due squadre si rendono protagoniste di una gara sostanzialmente equilibrata. I primi 20’ vedono le padrone di casa più concrete ed efficaci anche se Caccialanza e compagne non si fanno mai distanziare troppo. Eloquenti i parziali 16-14 dopo i primi 10’ e il 29-25 al riposo lungo con Milano che tiene la testa. Vantaggio che scema progressivamente con Crema che opera il sorpasso a metà del 3° periodo e sullo slancio allunga si porta a condurre chiudendo sul +7 (45-38) quando inizia l’ultimo periodo. L’inerzia della partita passa di mano e quando il +10 a 5’ dal termine sembra aver ipotecato il successo finale per le cremasche, pochi attimi di rilassamento e qualche errore di troppo permettono alle padrone di casa di riportarsi a -2 e quindi di riaprire giochi apparsi ormai chiusi. A questo punto però il carattere e la solidità difensiva oltre che una grande lucidità da parte delle ragazze di coach Visconti hanno la meglio su ogni tentativo delle milanesi che non trovano più la via del canestro e si devono arrendere alla squadra che in poche parole si è dimostrata più meritevole per andare avanti. Quando suona la sirena finale il tabellone segna un netto 61-52 per le azzurre ed in campo e sugli spalti è giustamente festa grande.

Traguardo importante
“Siamo ancora tra le migliori formazioni italiane – così commenta la vittoria il dirigente responsabile della squadra Luciano Denti - le ragazze sono state grandi offrendo ancora una grande prestazione sotto ogni punto di vista ma dobbiamo sottolineare come i loro meriti siano da condividere con il loro allenatore e lo staff che collabora con lui. Ma dobbiamo ringraziare anche il nostro pubblico che ci ha seguito sostenendo la squadra per tutti i 40’ come se fossimo a Crema. Ancora una volta ci giochiamo un traguardo importante e sono sicuro che le nostre ragazze faranno di tutto per arrivare il più lontano possibile. Il cammino non sarà agevole ma siamo convinti che qualsiasi avversaria incontreremo dovrà fare i conti con noi”.