29-03-2017 ore 18:29 | Sport - Basket
di Federico Feola

Trasferta veneta per la Pallacanestro Crema. Giovedi l'incontro contro la Rucker

Non si è ancora spenta l'eco del trionfo casalingo contro la Co.Mark Bergamo che la Pallacanestro Crema ritorna nuovamente in campo. Domani, giovedì 30 marzo, i ragazzi di Baldiraghi saranno ospiti della Rucker San Vendemiano, formazione impegnata nella lotta per la salvezza.

 

Gli avversari
I veneti occupano attualmente il penultimo posto in classifica e sono reduci da una serie di cinque sconfitte consecutive, alcune con divari elevati, che hanno fatto seguito all'ultima affermazione, conseguita in casa nel derby contro Padova. La formazione di coach Fabio Volpato ha probabilmente pagato l'età media particolarmente bassa del proprio roster, nel quale abbondano giocatori talentuosi ma a corto di esperienza nella categoria. La dirigenza veneta ha così deciso di effettuare una robusta iniezione di esperienza in una formazione decisamente giovane, e così, durante la finestra invernale di mercato, sono arrivati due volti nuovi. Il primo è il pivot italo-argentino Damian Buscaino, abile a giocare in tre ruoli (anche ala piccola o ala grande), e il playmaker ex Costa Volpino Andrea Tracchi, giocatore fisicamente esplosivo, capace di penetrare l’area avversaria e di trovare soluzioni anche da fuori. Nonostante il penultimo posto in classifica, San Vendemiano ha comunque un buon roster con un mix di giocatori giovani ed esperti. Molto interessanti sono il playmaker Michele Antelli, di proprietà della Reyer Venezia e nel giro delle nazionali giovanili, secondo miglior realizzatore dei veneti con quasi 10 punti a partita, e la guardia Cesare Barbon, giocatore dalle alte percentuali realizzative. Tra i senatori ci sono invece Andrea Carlesso, centro da 12 punti e 4 rimbalzi di media, la guardia Francesco Pin Dal Pos e l’ala Andrea Muner. Completano il roster il play/guardia Matteo Michelin, la guardia Daniele Masocco e l’ala Lorenzo Varaschin.
 

Obiettivo i playoff

La Rucker è una squadra molto insidiosa, con tanti giovani di qualità che giocano una pallacanestro intensa e veloce. Hanno poi ottimi tiratori e questo dovrà far sempre mantenere la concentrazione alta alla difesa cremasca "È una partita fondamentale – commenta l'esterno Daniele Manuelli - perché come prima cosa potrebbe finalmente darci la matematica salvezza e raggiungeremmo quindi il nostro primo traguardo stagionale. Poi sicuramente guardando le partite del nostro girone ci sono tre scontri diretti per l'ingresso negli ultimi posti playoff, e stavolta non dobbiamo farci scappare una grande occasione come con Reggio. Dovremo essere bravi a partire bene ed essere concentrati e cattivi per tutta la partita, perché se giochiamo in questo modo sappiamo di essere scomodi per tutti. La nostra squadra è in netta ripresa: il mese di marzo lo dimostra con tre vittorie importanti. Sicuramente il rientro di Marco Pasqualin e la ripresa degli allenamenti a ranghi completi ci ha aiutato a ritrovare il nostro spirito e la nostra voglia di vincere. Per quanto riguarda il mio momento, è strettamente legato con quello che succede alla squadra". Domani sera, alle 20.30, i rosanero si giocheranno due punti importantissimi, che chiuderebbero il discorso salvezza e porrebbero una serissima ipoteca sulla conquista dei playoff.