26-02-2017 ore 13:07 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

Spareggio playoff per la Pallacanestro Crema. Al PalaCremonesi arriva Desio

Per la Pallacanestro Crema l'incontro di domenica, ore 18 al PalaCremonesi, contro la Rimadesio Desio non è mai una partita come tutte le altre, tanti sono i precedenti tra le due formazioni. Autentico spareggio playoff, è il classico match che vale molto più di due punti, con Crema che vincendo manterrebbe alle proprie spalle Desio ed acquisirebbe anche un importante vantaggio negli scontri diretti, contro una diretta concorrente per un posto nella griglia della post season. I leoni cremaschi metteranno in campo la rabbia delle tre sconfitte consecutive subite, mentre Desio, che recentemente ha espugnato Orzinuovi, ha ceduto in casa contro la sorprendente Alto Sebino.

 

Gli avversari
I brianzoli sono guidati da Davide Villa. Il roster a disposizione si compone dei playmaker Ariel Svoboda, giocatore decisamente fuori categoria con un ottimo passato nelle serie superiori, autore di 52 punti nelle prime tre partite in maglia bluarancio, e da Luca Valentini, un talentuoso prodotto del vivaio Junior Casale classe 1997. In posizione di guardia Andrea Negri, campione italiano di 3vs3, guardia atletica in possesso di un micidiale tiro dalla distanza, che griffa 15, 1 punti ad allacciata di scarpe. Lo segue con 14,9 Marco Torgano, altro micidiale tiratore, tradizionalmente in gran forma quando affronta i nostri, che si alterna sul parquet con un'altra vecchia conoscenza, Simone Casati, ottimo tiratore ed eccellente assist-man. Trova molto spazio il giovanissimo (classe 1998) Andrea Mazzoleni, altra guardia ricca di talento. Ben assortito il pacchetto lunghi, con l'altro campione italiano 3vs3 Damiano Verri, un'ala-centro di estrema duttilità, grande saltatore, dotato di un buon tiro da fuori, che può giocare in tre ruoli. Difensore di grande agonismo, per diverse stagioni è risultato tra i migliori stoppatori del campionato di serie B e le sue caratteristiche ben si sposano a quelle del centro Filippo Politi, buon realizzatore (10,6) ed ottimo rimbalzista (6,1), abile a sfruttare le proprie notevoli doti fisiche. A rinforzare ulteriormente il pacchetto interni è arrivato da Casale Monferrato Eric Ruiu, ala/centro 21enne in doppia cifra già nelle prime due apparizioni con i brianzoli.

 

Per i cremaschi bisogna cambiare rotta
Cinque uomini in doppia cifra rendono bene l'idea di una formazione dal canestro facile, che segna 71,2 punti di media a partita, e che imbocca con molta frequenza, circa trenta volte a partita, la via del tiro da tre punti. È probabilmente questa la prima arma che la difesa dei leoni cremaschi dovrà togliere agli ospiti, peraltro rinforzativi anche sotto le plance, con Bozzetto, De Min e Tardito attesi agli straordinari. Crema dovrà disputare la partita perfetta, in quanto la rinnovata Desio è formazione ben diversa da quella affrontata in Brianza e non concederà spazio ad eventuali errori dei nostri. "Sarà una partita molto importante sia per la classifica – commenta l'assistant coach dei leoni biancorossi Francesco Trimboli - sia per il valore dell'avversario, visto gli ultimi innesti. Con l'arrivo di Svoboda hanno acquisito ancora più pericolosità perimetrale. La chiave della partita sarà limitare il più possibile i loro esterni (Negri, Torgano, Svoboda) visto che proprio lì costruiscono tanto. Noi dovremo essere bravi a gestire il ritmo della partita, imponendo la nostra voglia di voler cambiare rotta visto gli ultimi incontri".