25-05-2016 ore 09:25 | Sport - Atletica
di Federico Feola

Atletica Estrada protagonista a Castelleone con 13 vittorie sulle 28 gare in programma

Grande partecipazione e ottimi risultati agonistici per il gruppo cremasco dell’Atletica Estrada, impegnato nel weekend al Meeting Città di Castelleone e al primo trofeo Rosso Sporting, ad Alzano Lombardo, nel bergamasco.

Ottime prestazioni per Davide Aiolfi
Ad Alzano è protagonista la cadetta Alice Facchi, che negli 80 metri piani si migliora nettamente portando il personale a 10,54 pur con forte vento contrario, avvicinando il minimo di partecipazione ai Campionati italiani di ottobre. Insieme a lei buon progresso del giavellottista Davide Aiolfi, secondo nella gara con 30,69, andando per la prima volta in carriera sopra i 30 metri. Per lui anche il personale negli 80 piani con 10,50.

Ottimi risultati al meeting di Castelleone
A Castelleone presente un gruppo molto nutrito di atleti, con al via il gruppo cremasco, inclusi molti giovani atleti al debutto assoluto, più una pattuglia di compagni di squadra trevigliesi, andando a concludere la manifestazione con un’impressionante score di 13 vittorie sulle 28 gare in programma. Fra le ragazze (2003/2004) Emma Corrado ha vinto il salto in lungo con 4,42 e ha condiviso il primo gradino del podio nei 60 con la trevigliese De Capitani, pari tempo con 8,58. Dietro di lei anche Martina Bonizzi, 9,12, e Michela Garau, 9,44, che lancia anche 23,03 di vortex. Nei 1000 Sara Sellino e Sofia Benzi sono seconda e terza con 3,50,08 e 3,54,40. Fra i maschi bene Francesco Andrico nei 60, 9,12, seguito da Bolzoni e Meanti (9,48 e 9,50), mentre nel lungo fa segnare 3,60. Nel vortex Meanti, Bolzoni e Oggionni sono rispettivamente 5, 6 e 8 con 37,46, 35,30 e 31,94. Andrea Tentori nei 1000 conclude terzo con 3,27,12.

Il grande ritorno di Doneda
Fra i cadetti (2001/2002) ritorno alle gare e vittoria per Agostino Doneda nel salto in lungo con 5,55, seguito al sesto dallo specialista del salto con l’asta Christian Assandri con 5,05. Davide Aiolfi è arrivato quarto negli 80 con 10,62. Per Andrea Barbati anche un ottimo secondo posto nel getto del peso, dove con 11,56 si migliora di oltre un metro, seguito da Aiolfi, 8,92, e Malvicini, 6,58. Sempre nel peso, ma al femminile, continua la striscia di notevoli debutti di Benedetta Gaffuri, che dopo la prestazione del disco di poche settimane fa si ripete con un incoraggiante 9,37, che le vale la vittoria con oltre 2 metri di vantaggio sulla seconda classificata. Infine nei 1000 metri sorprendente prestazione del debuttante Amir El Mardi, che alla prima esperienza assoluta di agonismo vince la gara con un’ottimo 2,59,88 e senza apparente sforzo. Al femminile secondo e terzo posto per Francesca Riboni e Paola Cappellazzi, rispettivamente a 3,24,12 e 3,29,34.

Successo per le sorelle Serina
Fra gli esordienti tanti debutti e buone indicazioni agonistiche dai più grandi. Le sorelle Greta e Rachele Serina vincono i 600 con ampio margine, rispettivamente fra gli esordienti B e A con 2,09 e 2,06. Con loro Rizzo (2,24), Lunghi (2,25) e Perissinotto (2,26). Pietro Bianchessi vince i 600 maschili A con 2,01,94 mente Mattia Savi è terzo nei B con 2,15,10. Con loro anche Zambonelli (2,24), Rizzo (2,29) e Cordini (2,38). Nel lungo bis di vittorie per Rachele Serina, con un ottimo 3,95, seguita da Comandulli,3,41, Cabrini, 2,97, Caprino, 2,89, Damiano, 2,61. Quarta fra le B Anna Perissinotto con 3,04 seguita da Fumagalli, 2,27, e Parmigiani, 1,90. Al maschile Guerini Rocco (2,45), Bianchessi (2,36), Calzi (2,33), Barbiani (2,09) e Giannarelli (1,96) fra i B e Canesi (3,11) e Schiavini (2,89) fra gli A.

Gli altri risultati
Sempre fra gli esordienti, nel lancio del vortex, quarta Elena Brugna con 21,27, con lei anche Fumagalli (16,64) e Caprino (12,15). Fra i maschi Binachessi (14,00), Serina (12,20) e Caprino fra i B e Zambonelli (24,49), Bianchessi (24,49), Rizzo (18,85) fra gli A. Nei 50 piani vittoria per Greta Serina fra le B con 8,22 mentre fra le A 8,16 per Cabrini, 8,20 per Comandulli, 8,92 per Brugna, 8,66 per Lunghi, 8,92 per Rizzo, 9,32 per Fumagalli e 9,68 per Damiano. Fra i maschi 3° e 4° posto per Paolo Guerini Rocco e Gioele Serina, poi 8,90 per Canesi e Schiavini, 9,92 per Cordini, 9,98 per Giannarelli, 10,22 per Caprino e 10,56 per Barbiani.