24-12-2017 ore 13:36 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

Nel derby tra Abo ed Esperia vince la solidarietà. Il ricavato devoluto all'Anffas

Abo Offanengo in una metà campo, Esperia Crema nell’altra. La rete divide le due squadre, la solidarietà le unisce. Maglie diverse, ma il vincitore è uno solo: il cuore. Venerdì sera è andato in scena al PalaCoim il Derby della solidarietà, amichevole benefica di volley femminile a favore dell’Anffas Crema, associazione alla quale è stato devoluto l’intero ricavato della manifestazione. In particolare, l’evento ha dato il proprio contributo alla realizzazione di Io Abito, progetto di residenzialità con un appartamento dove vivranno cinque ragazzi con disabilità.

 

La partita
A livello sportivo, le ragazze di Giorgio Nibbio (assente l’influenzata Giorgia Angelini e indisponibile l’infortunata Giorgia Rancati) si sono imposte in tre set, dominando in particolare il secondo parziale, rimontando il primo set e duellando nel terzo con l’Esperia (che doveva rinunciare all’influenzata Marta Ghisolfi) che si è arresa 27-25. Al termine del match, spazio agli interventi e alle premiazioni finali. “Grazie a chi ha organizzato – commenta la presidente Daniela Martinenghi – questa bellissima serata di sport e solidarietà, oltre a un ringraziamento al Volley Offanengo 2011 per tutto ciò che sta facendo per l’Anffas. Da una chiacchierata è nata una bella amicizia, le pallavoliste hanno conosciuto la nostra casa alloggio e hanno iniziato a condividere alcuni momenti con i nostri ragazzi. La casa è piena, non basta più e ci sono persone in lista di attesa. Abbiamo sposato questo nuovo progetto Io Abito, ristrutturando un immobile dove vivranno cinque ragazzi con disabilità”.

 

La beneficenza vince sempre

L’animo benefico è stato suggellato anche dalla consegna di una busta con offerte, consegnata dai due presidenti, Pasquale Zaniboni di Volley Offanengo 2011 e Davide Mesturini di Esperia Cremona. “E’ stata – afferma Mattia Sassano, team manager dell’Esperia Cremona – una bellissima iniziativa e ringrazio il direttore sportivo dell’Abo Stefano Condina per averci coinvolto: avevamo in cantiere una semplice amichevole a settembre, poi abbiamo deciso volentieri di trasformarla in un appuntamento benefico per l’Anffas, perché è sempre più che positivo collaborare con realtà del territorio. Mi fa piacere che il Volley Offanengo abbia pensato a noi e tra le due società c’è un ottimo rapporto. Auspico che ci sia un “derby solidale di ritorno” a Cremona coinvolgendo un’altra associazione. Per noi, inoltre, è sempre bello tornare al PalaCoim, che come Esperia avevamo inaugurato con un’amichevole ai tempi dell’A2: ci sentiamo a casa. Un ultimo ringraziamento va al nostro consigliere Gianpiero Sudati, che tra l’altro abita a Offanengo, che ha tenuto i rapporti per questo evento”. Sul versante offanenghese, a parlare è il presidente Pasquale Zaniboni, “i ragazzi e le ragazze dell’Anffas Crema sono tifosi veramente speciali, che vengono alle partite dell’Abo con un entusiasmo grande che è da esempio per tutti. Siamo soddisfatti per la realizzazione di questo evento e della collaborazione con questa storica realtà del territorio cremasco”.

ABO OFFANENGO-ESPERIA CREMONA 3-0
(25-21, 25-15, 27-25)
ABO OFFANENGO: Milani 4, Ginelli 13, Donarelli 5, Hodzic 12, Dalla Rosa 15, Borghi 6, Portalupi (L), Rettani 6, Riccardi, Porzio, Marchesetti (L) . N.e.: Rancati. All.: Nibbio.

ESPERIA CREMONA: Bassi 1, Bulla 4, Muzzupappa 2, Decordi 6, Maffei 3, Lodi 15, Visigalli (L), D’Este 5, Miglioli 2, Antonioli. All.: Denti.

Arbitri: Maurizio Rossi di Lodi e Gianluca Bruno di Crema.