23-10-2017 ore 19:23 | Sport - Roma
di Rebecca Ronchi

Tennis Crema. Il pareggio in trasferta col quotato Parioli vale la testa del girone 4

Trasferta romana iniziata in salita e conclusa con un pareggio che conferma il tennis club Crema in testa al girone 4. A decidere le sorti della sfida contro il team laziale sono stati Adrian Ungur e Andrey Golubev, il primo superando il duello contro Matteo Fago con un 6-3 6-1, seguito dal pareggio del compagno Goublev, che con un cambio di tattica ha optato per un gioco più libero superando con 1-6 6-3 6-4 il serbo Miljan Zekic. Vantaggio cremasco anche nel doppio, in cui la coppia ha superato gli avversari con un 6-1 6-3, senza però riuscire a strappare i tre punti di distacco sperati. Moroni e Bessire non si sono lasciati sorprendere dall’ottima prova di Coppini e Mora, e l’hanno spuntata fissando un definitivo 3-3.

 

Crema in testa, pronta per Prato

“Alla vigilia avrei firmato per un pareggio – commenta il capitano Armando Zanotti – Mora e Coppini hanno avuto qualche chance di vittoria, ma va bene così, per noi è un risultato importante, considerando anche le condizioni di gioco dovute alla pioggia mattutina”. Crema resta in testa al girone 4 del campionato e si prepara all’appuntamento in casa contro il Tennis Club Prato, tra sette giorni. “L’imperativo è tenere i piedi per terra e lavorare a testa bassa”, conclude Zanotti. Fino a questo momento, la ricetta ha funzionato benissimo.