23-06-2016 ore 11:02 | Sport - Ciclismo
di Federico Feola

Romanengo, Campionato di ciclismo cronometro individuale. Manuel Quinziato e Elisa Longo Borghini campioni d'Italia

Ieri le strade di Romanengo hanno incoronato il bolzanino Manuel Quinziato e la piemontese Elisa Longo Borghini i più veloci d’Italia, nelle categorie Open ed Elite, nell’ambito del Campionato di ciclismo cronometro individuale. La manifestazione, organizzata dal Pedale Romanenghese, in collaborazione con l’amministrazione comunale e la Fci, ha coinvolto inoltre le categorie Donne Junior, Under 23, Juniores, Allievi maschi e femminile. Per una giornata Romanengo è stato la capitale del ciclismo nazionale ed ha visto coinvolti centinaia di appassionati delle due ruote tra tecnici, addetti ai lavori e semplici tifosi.

I vincitori
Il neo campione d’Italia, tesserato per il Bmc Racing Team, che ha chiuso il percorso in 49 minuti netti ha preceduto Manuele Boario (Tinkoff) e Moreno Moser (Cannondale - nella foto a lato). La forte ciclista delle Fiamme Oro, originaria di Ornavasso, ha staccato di 23 secondi Tatiana Guderzo (Fiamme Azzurre) e Silvia Valsecchi (Bepink). Nell’Under 23 la maglia tricolore è andata a Filippo Ganna che percorso il tragitto che ha toccato i comuni di Romanengo e Casaletto di Sopra in 31 minuti e 18 secondi. Giovanni Carboni, secondo classificato, ha accusato un ritardo di appena cinque secondi, Seid Lizde ha completato il podio.

Predominio altoatesino
Si parla bolzanino anche nella categoria Donne Junior con Alessia Vigilia. L’atleta del Gs Mendelspeck ha preceduto Lisa Morzenti (Eurotarget Still bike) e la compagna di squadra Elena Pirrone. Nella medesima categoria ma maschile Stefano Oldani (Gb Junior Team) ha sconfitto con un margine di appena 3 secondi Filippo Ferronato e 9 secondi Fabio Mazzucco. Infine Samuele Manfredi e Sofia Collinelli si sono imposti nelle categorie Allievi.