23-02-2017 ore 14:00 | Sport - Associazioni
di Gianni Carrolli

Regione Lombardia. Patologie croniche, i medici possono prescrivere l'attività fisica

“Una grandissima soddisfazione, con l’approvazione definitiva della proposta della Lega Nord di introdurre la pratica sportiva tramite prescrizione medica per la cura delle patologie croniche portiamo la Lombardia all’avanguardia, come sempre, nel Paese”. Questo il commento di Antonio Rossi, assessore allo Sport e alle Politiche giovanili di Regione Lombardia, e di Fabio Rolfi, presidente della commissione Sanità e Politiche sociali del Consiglio regionale.

 

Stimolare la prevenzione

Il cambio di rotta introdotto dal provvedimento segue un adagio noto: prevenire anziché curare. Spiega Rolfi: “ora la giunta ha tempo sei mesi per definire le linee guida per implementare questo obiettivo, definendo le modalità della pratica sportiva, le patologie per le quali è ammessa ed i luoghi dove esercitarla, che apre la possibilità al mondo del fitness e dello sport organizzato di contribuire concretamente alla promozione della salute grazie anche al loro contributo, dietro specifica prescrizione medica. Si tratta di una precisa scelta politica di modernità che punta sulla prevenzione in modo deciso ed innovativo”.

 

I benefici dello sport

Entusiasta l’assessore Rossi: “Ringrazio l’assessore Gallera e il presidente Rolfi per aver introdotto questo principio di civiltà nel nostro ordinamento. Lo sport fa bene, riveste un’importanza fondamentale sia nelle fasce giovanili della popolazione sia in età più adulta, come prevenzione e come cura delle malattie. È certo, come sostenuto dalla più autorevole letteratura scientifica mondiale, che l’attività motoria ha degli effetti benefici nella cura del diabete e sull’apparato cardiovascolare riducendo due fattori di rischio come l’obesità e l’ipertensione. Per questo – ha concluso – è importante passare da una consapevolezza diffusa sull’utilità dello sport ad una vera e propria prescrizione medica dell’attività e dell’esercizio fisico”.

Oggi al cinema