22-06-2017 ore 12:38 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Città di Crema, a sorpresa Dessolis elimina la testa di serie Panackova

La storia dice che nelle dodici edizioni passate del Trofeo Città di Crema, solo la prima ha premiato una giocatrice italiana, Giulia Lanteri. Quest'anno la tredicesima sembra decisamente avviata verso un finale tricolore, perché è rimasta in gara solamente una giocatrice straniera, ma soprattutto perché ha salutato la compagnia la seconda testa di serie Marketa Panackova, 14 anni di Praga numero 79 della classifica under 16 di Tennis Europe, sconfitta a sorpresa dall’azzurra Barbara Dessolis.

La sorpresa sarda
Sulla terra battuta di via Del Fante, resa rovente da una temperatura abbondantemente superiore ai 30 gradi, la Dessolis ha messo in mostra un gran bel tennis, e soprattutto qualità fisiche migliori rispetto all’avversaria. Un mix che le è servito per dimenticare in fretta un primo set andato male, pareggiare i conti nel secondo e allungare nel terzo, fino al 4-6 6-4 6-2 che ha garantito un’italiana in finale nella parte bassa del tabellone. Stando a quanto visto in questi giorni, la favorita per quel posto dovrebbe essere Lisa Pigato, terza testa di serie, che ha lasciato solamente tre giochi a Francesca Bottardi, e si prepara ora al duello con Rubina Marta De Ponti. Per la Dessolis, invece, ci sarà Asia Serafini. Passando alla parte alta del tabellone, la più accreditata per raggiungere la finale è la numero 1 del seeding Sofia Rocchetti, a segno senza difficoltà contro Maria Giulia Properzi. Avanti anche Carlotta Mencaglia e Gloria Stuani, che nel 6-3 6-4 imposto alla sesta testa di serie Rachele Elisa Zingale.

I risultati del maschile
Fra i ragazzi continua a vincere e convincere Luca Nardi, che potrebbe ancora competere fra gli under 14 ma che è già ben lanciato anche nella categoria superiore. Il pesarese, campione d’Italia under 13 in carica, l’ha spuntata per 6-2 6-1 contro il giovane bergamasco del Tc Crema Gabriele Datei, prenotando un nuovo derby con Jacopo Sottocornola. Da un quarto di finale tutto italiano a uno tutto straniero, che giovedì metterà di fronte l’austriaco Niklas Rohrer, passato per 7-6 6-1 sul qualificato Francesco Festini Mira, e il numero 2 del tabellone Jan Wajdemajer, polacco bravo ad approfittare di una giornata storta di Andrea Cugini, capace di raccogliere solamente un gioco. Avanti senza difficoltà anche il numero uno del seeding Lukas Neumayer, che dopo il doppio 6-2 rifilato martedì a Fiorentini ha riservato lo stesso trattamento anche ad Alberto Orso, e il perugino Francesco Passaro, agevolato dal ritiro di Alessandro Giovanni Conca, costretto a lasciare il campo per un problema all’anca quando il punteggio lo vedeva in svantaggio per 6-2 2-1. Oggi in programma tutti i quarti di finale dei singolari e le semifinali dei doppi.

Risultati
Singolare maschile. Secondo turno: Wajdemajer (Pol) b. Cugini 6-1 6-0, Nardi b. Datei 6-2 6-1, Rohrer (Aut) b. Festini Mira 7-6 6-1, Passaro b. Conca 6-2 2-1 ritiro, Neumayer (Aut) b. Orso 6-2 6-2, Sottocornola b. Biasiolo 6-2 6-0. Da concludere: Parigi vs Linkuns (Lat), De Berchi vs Bordby (Nor).
Singolare femminile. Secondo turno: Rocchetti b. Properzi 6-2 6-0, Mencaglia b. Schieroni 6-3 6-3, De Ponti b. Camerano 7-5 6-1, Stuani b. Zingale 6-3 6-4, Pigato b. Bottardi 6-2 6-1, Dessolis b. Panackova (Cze) 4-6 6-4 6-2, Serafini b. Abbagnato 6-1 6-3. Da concludere: Volpe b. Plumtree (Cro).