22-04-2017 ore 12:29 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

L'Abo a Piacenza per entrare nei play off. Stasera l'incontro contro la Conad Alsenese

Stasera alle 21 l’Abo Offanengo sarà di scena ad Alseno, in provincia di Piacenza contro la Conad Alsenese nella terz’ultima giornata del girone B. Grazie alla precedente impresa al PalaCoim contro la Cosmel, la squadra di Giorgio Nibbio ha riaperto i giochi per la promozione diretta (primo posto) e per i play off (seconda e terza posizione), accorciando il divario pur rimanendo al quarto posto. L’obiettivo delle cremasche sarà di giocare al massimo gli ultimi tre match e approfittare degli scontri diretti in programma per compiere almeno un salto in graduatoria che permetterebbe di continuare a inseguire la promozione in B1. La prima tappa del trittico arriva sabato in terra piacentina contro la squadra ex campionessa d’inverno e per questo qualificata alla Coppa Italia, sebbene poi autrice di un girone di ritorno in tono minore che ha allontanato la Conad dalla lotta per le prime posizioni.

Massima concentrazione
“Mi aspetto – commenta coach Nibbio (nell'immagine in basso) – un avversario con voglia di rivalsa dopo il ko di Marudo e che in casa cercherà di fare la propria partita in modo agguerrito per dimostrare il proprio valore. La Conad Alsenese ha diverse giocatrici che possono interpretare qualsiasi tipo di gioco, è una formazione esperta con ragazze che hanno militato anche in categoria superiore. Inoltre, in casa la squadra ha un buon ritmo. Se possibile, dovremo giocare una gara ancora più bella di quella casalinga contro Gorla che deve essere un punto di partenza e non di arrivo. Dobbiamo pensare a noi stessi, consapevoli del fatto che se il nostro gioco dovesse funzionare potremmo competere con chiunque. In questa sosta abbiamo lavorato per provare a migliorare ulteriormente la nostra pallavolo. Sabato giocheremo come se fosse una gara da dentro e fuori, dove servirà un’ altissima concentrazione”.

Le avversarie
La Conad Alsenese condivide la sesta piazza con la Pavidea Ardavolley a quota 44 punti, mentre al giro di boa del campionato la matricola piacentina aveva conquistato il platonico titolo di campione d’inverno che aveva permesso alle alsenesi di qualificarsi alla Coppa Italia. In panchina c’è coach Marco Scaltriti. Diverse le individualità di spicco: la palleggiatrice Cristina Losi (con esperienze in B1), il libero Nicoletta Gorreri (lo scorso anno promossa in B1 con il Gramsci Reggio Emilia), la centrale Marta Ghisolfi (nella scorsa stagione al Millenium Brescia) e l’opposta Lorena Amasanti, per anni bocca di fuoco di Fiorenzuola nelle serie cadette e che in carriera vanta anche la promozione in A2 con la Bakery al fianco di Laura Nicolini e Manuela Secolo. In banda, invece, spicca il nome di Caterina Fanzini, per tanti anni in A2 con Cremona, Crema, Scandicci e Caserta e in A1 con la Foppapedretti Bergamo, dove tra 2010 e 2011 ha vinto scudetto e Champions League. A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Claudio Marafioti e il secondo arbitro Daniela Copparoni.

La classifica
Brembo Volley Team 53, Cosmel Gorla 52, Picco Lecco 51, Abo Offanengo 50, Caseificio Paleni Casazza 46, Conad Alsenese, Pavidea Ardavolley 44, Normac Avb Genova 42, Tomolpack Marudo 27, Sanda Brugherio 23, Serteco Volley School Genova 21, Foppapedretti Bergamo 17, Bracco Pro Patria Milano 7, Esperia Cremona 6.