22-01-2017 ore 19:34 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Pergolettese, sconfitto il Cavenago Fanfulla. La rete di Arpini nell'ultimo minuto di gioco

Ci sono delle partite che vanno commentate partendo dal finale: una Pergolettese non brillante fino all'ultimo quarto d'ora riesce a vincere il derby contro il Fanfulla di Lodi con un gol di testa di Arpini al 96°su calcio d'angolo battuto da Dimas. Esatto, proprio al 96° minuto, dopo un lungo recupero di tempo naturalmente contestato dai locali. Difficile parlare di vittoria del tutto meritata, se non per lo sforzo compiuto nel finale di partita dai gialloblù con la forza della disperazione: tornare infatti da Lodi con un misero pareggio con le contemporanee vittorie del Monza, del Ciliverghe e della Pro Patria avrebbe significato per il Pergo una classifica deludente. Certo non si potrà sempre pescare il jolly: i gialloblù non hanno più la brillantezza del girone d'andata e chissà se mai la ritroveranno; certo questa vittoria, strappata con le unghie e coi denti, potrebbe dare una scossa positiva a tutto l'ambiente per riprendere a correre. Alla fine della partita lo dirà, a nome della squadra, Carlos Bodini:" su un campo brutto è difficile giocar bene per una squadra tecnica come il Pergo; i tre punti presi sono importanti, oltre che per la classifica, per ritrovare l'entusiasmo dei primi tempi".

 

Un primo tempo incolore e impalpabile

Poco da dire nel primo tempo, se non di una Pergolettese che fatica ad esprimersi in modo efficace nonostante il tentativo di mister Curti di innovare spostando Manzoni in avanti a ridosso delle due punte Bodini e Carletti e rafforzando il centrocampo con un Boschetti in più. Inizio guardingo di entrambe le squadre; leggera superiorità del Pergo ma del tutto velleitaria e quindi sterile. Qualche scintilla fra Manzoni e l'ex Anelli. Al 26° infortunio di Achenza del Fanfulla che deve lasciare il campo per Ouarrad. Seguono due iniziative del Pergo dapprima al 23° con un colpo di testa di Bodini che non coglie il bersaglio, e poi con una punizione al 26° di Piras da lontano con lo stesso risultato. Poi tocca al Fanfulla per due volte con Ouarrad, al 29° con salvataggio di Ghidini e al 34° con il portiere gialloblù Leoni a deviare in angolo. Leoni deve impegnarsi ancora poco dopo su un colpo di testa di Galtarossa.il tempo finisce su un nuovo tentativo al 40° di Bodini su azione personale senza fortuna.

 

Poco o nulla anche nella ripresa

È chiaro che la partita non decolla: sarà per paura di perdere da parte del Fanfulla, sarà per una certa confusione tattica e di idee da parte dei gialloblù, ma per gli infreddoliti spettatori non ci sono né sussulti né entusiasmi. Al 7° della ripresa una buona combinazione fra Bodini e Carletti fa sperare in qualcosa di più. Insiste anche Manzoni con una buona iniziativa che però finisce con un sinistro sfortunato. Il Cavenago Fanfulla si limita a cercare la ripartenza giusta. Al 23° la partita si accende: il Pergo capisce che deve dare una scossa per cambiare l'inerzia di un confronto che non ha nulla della vivacità del derby. Prima un presunto rigore chiesto da Carletti per un tocco di mano in area di Anelli, poi una buona occasione per Bodini che però calcia a lato. Ma il guanto di sfida è lanciato.

 

L'arrembaggio finale

Inizia il tourbillon dei cambi cui mister Curti si aggrappa per cercare di vincere: al 32° entra Rossi per Bodini; al 35° entra Dimas a rilevare Carletti: poi è la volta di Donzelli, un altro attaccante, al posto di Boschetti. Sterile superiorità di attaccanti. Ci pensa l'arbitro al 35° con una doppia espulsione fra i locali : D'Errico per doppia ammonizione e l'allenatore Dossena per proteste, e poi concedendo ben 6 minuti di recupero fra le proteste dei Lodigiani. Ed è proprio al 96° minuto che il Pergo pesca il jolly con Arpini che insacca di testa su corner di Dimas. Una faticaccia. Ma forse è la svolta che i tifosi si attendevano dopo un avvio del girone di ritorno al rallentatore.

 

CAVENAGO FANFULLA - PERGOLETTESE 0-1
Reti: s.t. 51° Arpini
CAVENAGO FANFULLA: Guerci, Guerini, Antwi, D'errico, Anelli, Boi, Baone, Alvitrez, Galtarossa, Artaria (24°secondo tempo Spiranelli), Achenza (14°primo tempo Ouarrad). A disposizione: Spadi, Mazzucchi, Piacente, Di Cesare, Ferrari, Capelli, Forbiti. Allenatore Dossena Alexandro.
PERGOLETTESE: Leoni, Alborghetti, Riceputi, Piras, Arpini, Ghidini, Boschetti (38°secondo tempo Donzelli), Tonon, Carletti (35°secondo tempo Dimas), Manzoni, Bodini (32°secondo tempo Rossi). A disposizione Calvaruso. Brero, Premoli, Maietti, Xamin, Ibe, Donzelli. Allenatore Curti Pierpaolo.
Arbitro: Dal Pan di Belluno.
Assistenti: Faccioni di Legnago e Berestean di Verona.
Ammoniti: Manzoni, Bodini, Boschetti, Alborghetti, Riceputi, Guerci, Spiranelli, Baone.
Espulsi: D'Errico al 35° secondo tempo per doppia ammonizione e l'allenatore Dossena per proteste.
Note: giornata soleggiata ma fredda, terreno in pessime condizioni,angoli 1-5 per il Pergo, spettatori 600 circa, recupero: 2 +6.