21-10-2016 ore 13:56 | Sport - Associazioni
di Ilario Grazioso

Panathlon. Festeggiato il campione europeo Mattia Visconti. Bruno Casarini: “L’obiettivo è portare le bocce alle olimpiadi del 2024”

Una conviviale dedicata al mondo delle bocce, quella della scorsa sera del Panathlon Club Crema, che è stata l’occasione per omaggiare il campione europeo under 23, il vaianese Mattia Visconti (nell'immagine in basso) e tutte le persone che hanno contribuito all’organizzazione dell’importante manifestazione, inserita tra quelle che hanno dato un respiro internazionale, all’anno di Crema città europea dello sport. A fare gli onori di casa il presidente Panathlon Club Crema Massimiliano Aschedamini ed il governatore Area 2 Lombardia Fabiano Gerevini.

 

Un movimento in crescita

Il presidente della federazione europea bocce, Bruno Casarini ha parlato del successo di tesserati che il mondo delle bocce sta vivendo, con 20 comitati regionali, ed in Lombardia più di 40 manifestazioni organizzate. Un movimento in continua espansione, fatto di tanti giovani, contrariamente a quello che si può pensare, ma che ha tanti risvolti sociali, con i bocciodromi che al pomeriggio, rappresentano un punto di riferimento per tanti anziani. L’unica lacuna è la partecipazione olimpica, ha rimarcato Casarini, secondo il quale la candidatura di Roma, sarebbe stata una bella occasione per portare le bocce tra gli sport olimpici. Tuttavia, il presidente europeo non demorde, sostenendo la candidatura di Parigi, perché sarebbero buone le probabilità di essere presenti alle olimpiadi francesi, qualora la capitale d’oltralpe dovesse organizzare i giochi del 2024.

 

Un pensiero per Franco Stabilini

Presente alla serata Rodolfo Guerrini, presidente della società bocciofila “Achille Grandi” parte attiva nell’organizzazione degli europei a Crema. “Un numerosissimo pubblico oltre mille persone al giorno ha seguito i campionati europei con grande interesse – ha detto il presidente Guerrini – che si è complimentato per la straordinaria partecipazione vincente di tutto il team azzurro, con i vari Formicone, Savoretti, Viscusi, D’Alterio, oltre ovviamente al campione di casa Visconti”. A margine della serata, il consigliere comunale delegato allo sport Walter Della Frera, interpretando i sentimenti di tutti, ha ricordato la figura del compianto Franco Stabilini, che tanto ha fatto per portare i campionati europei di bocce in città.