21-03-2017 ore 12:27 | Sport - Motori
di Federico Feola

Campionato italiano enduro, Sissi Racing subito protagonista. Capoferri e Zucca sul gradino più alto del podio

Domenica scorsa si è svolta, nella cittadina ligure di Arma di Taggia, la prima prova del Campionato Italiano under 23-senior. Una bella gara, con quasi 300 piloti al via, con un percorso di circa 50 chilometri nell'entroterra ligure da ripetere per tre volte. Due prove speciali, una molto bella e selettiva in linea di circa 8 chilometri, e l’altra meno impegnativa ma molto spettacolare, in riva al mare, vicino al porto. Come sempre c’era molta curiosità per verificare i valori in campo in questa nuova stagione. E dalle classifiche finali il Sissi Racing team esce con un risultato eccellente.

Capoferri e Zucca in cima al podio
Il team cremasco è riuscito a piazzare ben due piloti sul gradino più alto del podio ed altri quattro nei primi cinque. A vincere sono stati il giovane Alberto Capoferri nella classe 125 Junior e Mauro Zucca nella 125 Senior. Entrambi i piloti hanno portato alla vittoria la nuovissima Ktm 125 XC-W. La loro vittoria non è stata facile, perché, se Capoferri ha comunque vinto tutte le prove speciali tranne una, nell’unica persa è caduto perdendo molto tempo e arrivando così alla prova conclusiva con solo due secondi di vantaggio sul suo più diretto avversario. Ancora più difficile l’affermazione di Zucca, che ha corso con la mano rotta, da poco operata per mettere una piastra in ferro per ridurre la frattura.

Gli altri piazzamenti
Chi invece ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore è stato Chicco Aresi, in sella alla sua Ktm 300. La battaglia col piacentino Castellana ha visto prevalere quest’ultimo per una manciata di secondi. Prestazioni di alto livello anche per altri componenti del team, a partire da Fabio Volpi, quarto nella 450, così come il bravissimo Enrico Zilli, giovanissimo, quarto nella 125 Cadetti. Quinto anche Simone Trapletti nella 125 Senior. Gianluca Caroli a causa di qualche caduta di troppo non è riuscito a piazzarsi fra i primi. Anche Robert Malanchini, con la sua Ktm 350, ha solo sfiorato la quinta posizione. Grazie a questi risultati, il Sissi Racing si è aggiudicato il secondo posto nella classifica riservata ai team. Il prossimo appuntamento con l’Italiano di Enduro sarà fra quindi i giorni a Marsaglia, nel piacentino, e saranno ancora di scena gli under 23 e i senior.