20-09-2017 ore 19:12 | Sport - Motori
di Federico Feola

Sissi Racing. Nel bellunese Gianluca Caroli vince la Coppa Italia di enduro

Il giovane pilota tarantino Gianluca Caroli, del team Sissi Racing, su Ktm Xc W 125 ha conquistato a Trichiana, nel bellunese, la Coppa Italia di Enduro nella categoria Cadetti 125. È una vittoria molto importante perché premia un giovane pilota in una categoria che racchiude i più giovani piloti italiani, quindi, il futuro dell'enduro nazionale. Il diciottenne succede così ad Alberto Capoferri, anche lui pilota di punta del team Sissi Racing, che aveva vinto lo stesso titolo l'anno scorso. Per il team Sissi Racing un'enorme soddisfazione che evidenzia il grande lavoro svolto per far emergere le nuove leve dell'Enduro italiano.

 

La sfida di Trichiana

La gara è stata caratterizzata da condizioni meteorologiche avverse. Si trattava dell'ultima prova degli Assoluti d'Italia - Coppa Italia, e prevedeva due giornate di gara. Il sabato fortunatamente la pioggia, caduta nella notte, ha risparmiato i concorrenti durante la gara. Mentre la domenica si è veramente rischiato l'annullamento della prova per la quasi impraticabilità del percorso. Purtroppo Caroli si è presentato a questo importante appuntamento in condizioni fisiche precarie: questo gli ha pregiudicato la partecipazione alla recente Six Days in Francia, proprio per risparmiarsi in vista di quest'ultima prova del Campionato Italiano. Caroli si è presentato al via con un vantaggio di 15 punti sul rivale Manuel Dolce, grazie a ben cinque vittorie ottenute nelle prove precedenti. I problemi però si sono manifestati già il sabato dopo pochi chilometri di gara, perché lungo il bellissimo cross test su prato fettucciato, il ginocchio ha subito una forte torsione e tutta la giornata di gara è trascorsa con grande dolore e con il rischio del ritiro. Partire la domenica con la pioggia e con il percorso ancora più difficile sembrava impossibile. Ma grazie alle cure del medico della Federazione Motociclistica e soprattutto tanta grinta e determinazione, il pilota di Taranto è riuscito a concludere la gara in 8° posizione, conquistando quella manciata di punti che gli sono abbondantemente bastati per conquistare l'ambito titolo.

 

Gli altri risultati

La corsa ha però regalato altre grandi soddisfazioni al team Sissi Racing. Infatti lungo i viscidi sentieri e lungo le tre prove speciali, una extreme, una di cross country e una in mulattiera, anche gli altri piloti del team cremasco hanno ottenuto bellissimi risultati. Infatti il giovane Alberto Capoferri, campione uscente della Coppa Italia e quest'anno “salito” di categoria nella Youth, dopo una bella lotta col giovane pilota del Team Italia Claudio Spanu, ha portato la sua Ktm Xc W 125 al terzo posto il sabato e al secondo la domenica, chiudendo la due giorni al secondo posto assoluto alle spalle del Campione del mondo Andrea Verona, chiudendo il campionato al terzo in classifica. Ma a salire sul gradino più alto del podio è stato anche il bergamasco Simone Trapletti, Ktm 250 4 tempi, che ha vinto la speciale classifica della Coppa Fmi, dove anche Ramon Bregoli, all'esordio sulla Ktm Xc W 125, dopo un sabato da dimenticare per una errata scelta della gomma posteriore, si è preso la rivincita la domenica vincendo nettamente la seconda giornata di gara.