19-07-2017 ore 14:13 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

Dalla Tuum Perugia all'Abo Offanengo. In arrivo la schiacciatrice Noemi Porzio

Colpo grosso dell’Abo Offanengo in posto quattro, con l’arrivo di Noemi Porzio. La schiacciatrice novarese, classe 1984, arriva dalla Tuum Perugia, formazione con cui ha disputato i play off di B1 femminile. All’attivo vanta nove stagioni in serie A, dove ha giocato per un triennio consecutivo (due anni a Bolzano per poi approdare a Caserta, tutte in A2) prima di trasferirsi nella scorsa annata in Umbria. Andando più a ritroso, Porzio vanta anche esperienze nella massima serie con Novara (2002-2003) e Santeramo (dal 2006 al 2008), sfatando anche il mito “nessuno è profeta in patria”: proprio nella sua città di origine (dove è nata l’8 luglio 1984), infatti, nel 2003 ha alzato al cielo un prestigioso trofeo: la Coppa Cev. A questo si aggiungono le annate in A2 con Trecate e Busto Arsizio e le stagioni in B1 con Villanterio, Vigolzone, San Severino, Marsala, San Casciano e Collecchio per una carriera davvero a ogni latitudine in Italia, costellata anche dalla conquista di due edizioni della Coppa Italia di A2 a distanza di quattordici anni (2001 e 2015).

Entusiasmo e voler far bene
“Sono decisamente felice – spiega la giocatrice – di intraprendere questa nuova avventura con Offanengo. Mi hanno colpito l’entusiasmo della società e la volontà di far bene. Inoltre, dai primi contatti che ho avuto con i dirigenti e con l’allenatore, ho avuto un’impressione di grande serietà e professionalità mixata alla piacevole sensazione di sentirmi a casa. Questi criteri pesano tantissimo nella mia scelta di una squadra. Non conosco ancora le mie compagne, ma se questo è l’atteggiamento con cui Offanengo ha scelto noi atlete, credo sia un’annata molto stimolante e produttiva. Ci tengo a portare esperienza in prima e seconda linea, equilibrio e tanto entusiasmo e passione che sono le caratteristiche che mi hanno sempre contraddistinto come atleta e come persona”. L’arrivo della schiacciatrice rappresenta il quinto volto nuovo dell’Abo dopo il libero Elena Portalupi, la centrale Chiara Borghi, il giovane libero Camilla Riccardi e la palleggiatrice Serena Milani. Tre, invece, le conferme in campo già ufficializzate relative alle schiacciatrici Martina Ginelli e Giorgia Rancati e al secondo libero Valentina Marchesetti.