19-03-2017 ore 20:26 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Pergo, sconfitta amara a Caravaggio. Il presidente Marinelli: “comportamento dell'arbitro decisamente negativo”

Pioggia di gol al Comunale di Caravaggio e alla fine sono i gialloblù del Pergo a uscirne bagnati fino alle ossa. Il Caravaggio vince l'incontro per 3 gol a 2 dopo una partita che si può definire rocambolesca se si tiene conto che i locali hanno potuto segnare ben due volte su altrettanti rigori e sempre per fallo di mano di Alborghetti, forse esistenti ma anche certamente casuali. Pergo non al massimo delle proprie possibilità per troppe assenze: dal centrocampo senza Manzoni e Tonon, all'attacco con Bodini non al meglio, recuperato dalla panchina solo nella ripresa.
 

Primo tempo equilibrato

Partenza cauta del Caravaggio che sembra attendere che sia il Pergo ad accendere la miccia, il quale non se lo fa ripetere due volte tanto che all'8° minuto sarebbe già in gol se Predabissi non venisse colto in fuorigioco. Sfumata l'occasione per i gialloblù sono gli ospiti a decidere di darsi da fare e in due circostanze, al 16° e al 17°, sfiorano il gol prima con Sonzogni e poi con Tomas. Al 37° giunge il primo rigore per il Caravaggio: Alborghetti volendo respingere di testa si fa carambolare la palla sul braccio proteso nel salto; l'arbitro forse non commette un errore decretando immediatamente la massima punizione, ma è altrettanto certa la casualità del fallo. Dal dischetto segna De Angelis. La reazione del Pergo è immediata e furibonda e al 41° minuto il contropiede Rossi - Predabissi confeziona il gol del pareggio.
 

Secondo tempo da dimenticare

Forse il pareggio raggiunto in fretta condiziona il rientro in campo troppo molle della Pergolettese e il Caravaggio ne approfitta subito al 4° minuto ottenendo un secondo rigore a favore: sempre Alborghetti e sempre con un tocco involontario ma netto di mano. De Angelis ringrazia e firma la doppietta. Al 6° esce Alborghetti per Premoli: non credo sia per punizione - cosa che non è nello stile di mister Curti - quanto piuttosto per comprensibile smarrimento dello sfortunato giocatore. Tentativo di reazione immediata con Dimas che serve bene Arpini che spreca sul fondo. E il terribile avvio di ripresa si concretizza al 7° con il terzo gol del Caravaggio: tiro di Tomas che forse sgomita su Ghidini, che coglie il palo, riprende Sonzogni e fa centro. Il Pergo ora è intimidito tanto che è ancora Sonzogni del Caravaggio al 18°a sfiorare il gol con un tiro che però sorvola la traversa. Nel frattempo fra i gialloblù è entrato Bodini rilevando Boschetti mentre Xamin prende il posto di Maietti: due attaccanti per due centrocampisti; ora è un Pergo tutto d'attacco. Al 35° ha una buona occasione Dimas ma non ne approfitta; solo al 39° Premoli, ricevuto un bel passaggio da Bodini, riduce le distanze: tre a due. Nonostante si attacchi a testa bassa, nonostante i sei minuti di recupero concessi dall'arbitro e il vantaggio numerico per l'espulsione del biancorosso Ferri, c'è un'ultima mancata occasione per il pareggio sui piedi di Piras ma la partita è persa!
 

L'amarezza del presidente

Il presidente gialloblù Massimiliano Marinelli a fine partita è furioso: "non è mia abitudine, dice, criticare gli arbitri ma stavolta considero il comportamento dell'arbitro decisamente negativo: un nostro gol annullato a mio modo di vedere regolare, sono stati concessi al Caravaggio due rigori per lo meno dubbi, il loro terzo gol viziato da un netto fallo. Partita decisamente condizionata. Con tutto questo i giocatori del Pergo hanno giocato bene, pur con l'assenza di diversi titolari. Ringrazio i nostri tifosi che ci hanno seguito numerosi e che hanno capito le difficoltà della partita applaudendo i ragazzi a fine gara".

CARAVAGGIO - PERGOLETTESE 3-2
Reti: primo tempo 38' De Angelis su rigore, 41' Pedrabissi; secondo tempo 4' De Angelis su rigore, 7' Sonzogni, 39' Premoli.
CARAVAGGIO: Cancelli, Gherghu, Pelizzari, Pesce (25' secondo tempo Lamesta), Teoldi, Ferri, Tomas (22' secondo tempo Careccia), Cali, De Angelis, Crotti, Sonzogni (33' secondo tempo Esposito). A disposizione. Pala, Sobacchi, Guercilena, Bosio, Maffi, Sako. Allenatore Bolis Marco.
PERGOLETTESE: Leoni, Alborghetti ( 6' secondo tempo Premoli), Riceputi, Piras, Arpini, Ghidini, Boschetti (20' secondo tempo Bodini), Maietti (16' secondo tempo Xamin), Dimas, Rossi, Pedrabissi. A disposizione Calvaruso, Brero, Moriggi, Ibe. Allenatore Curti Pierpaolo.
Arbitro: D'Angelo Simone di Ascoli Piceno.
Assistenti: Popentini Giacomo di Pesaro e Ricciardi Fabrizio di Ancona.
Ammoniti: Ghidini, Piras, Dimas, Gherghu, Cali. Espulso Ferri al 93' per doppia ammonizione.
Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, angoli 5 a 3 per la Pergolettese, rec. 2+6, spett. 400 circa.