19-03-2017 ore 12:32 | Sport - Basket
di Federico Feola

Basket, al PalaCremonesi arriva Reggio Emilia. Per Crema prova valida per i play off

È una Pallacanestro Crema in gran forma e dal morale altissimo quella che torna al PalaCremonesi, stasera alle 18, per la prima volta nel mese di marzo. La doppia vittoria a cavallo della sosta contro le dirette concorrenti per un posto ai playoff, Desio e Padova, ha decisamente migliorato la classifica dei leoni cremaschi, ora al settimo posto della graduatoria e forti del vantaggio negli scontri diretti con gli immediati inseguitori. Il ritorno sul parquet di Marco Pasqualin, unico ancora assente prima della sosta, ha completato l'organico a disposizione di coach Baldiraghi, per molte settimane desolantemente corto causa infortuni. I nerosa sono oggi attesi dalla classica "prova della verità", ovvero un incontro sulla carta più semplice di quelli vinti negli ultimi turni.

 

Gli avversari

Fa visita a Crema la BMR 2000 Reggio Emilia, formazione che, dopo un entusiasmante tre su tre ad inizio stagione, è scivolata verso le parti meno nobili della classifica. Gli uomini di coach Tinti galleggiano a 18 punti, a metà tra la speranza di agganciare Padova sull'ottavo gradino e centrare i playoff ed il timore di essere risucchiati dalle sabbie mobili dei playout. Reggio è una squadra nella media: segna 70 punti a partita con il 45% da due e il 32% da tre; raccoglie all’incirca 35 carambole ad incontro, anche se in questo caso la squadra va molto meglio in difesa, con 26,5 rimbalzi difensivi; smazza quattordici assist e ruba 8 palloni ad incontro, tutti sintomi di una squadra che all’esordio nella categoria sta comunque ben figurando. Anche in difesa gli emiliani hanno dati in media: subiscono quasi 72 punti ad incontro, concedono 27,4 rimbalzi a partita e perdono 16 palloni. Il punto debole di Reggio sta probabilmente nella difesa perimetrale: le avversarie dei rossi tirano con il 35% da tre, cosa che dovrebbe essere di buono spunto per i tiratori in maglia rosa.
 

Invito alla prudenza
"Le due vittorie consecutive ci hanno dato morale – commenta coach Baldiraghi - anche se ci sono giocatori ancora non a posto fisicamente, Tardito è fermo da 2 giorni per la schiena e Pasqualin sta lavorando per recuperare la forma migliore: è stato positivo rivederlo in campo a Padova dopo 2 mesi di assenza. Dobbiamo cercare con Reggio Emilia di continuare la striscia vincente per allungare ulteriormente sul gruppo delle squadre che si giocano i play out e per cominciare a pensare di provare a conquistarci i playoff. Non sarà facile: Reggio Emilia è squadra molto esperta, i suoi leader Bertolini-Farioli-Pugi sono giocatori importanti, sono una delle migliori squadre nel tiro da 3 punti quindi dovrà essere ancora la nostra difesa a fare la differenza come è stato nelle ultime 2 gare."