19-02-2017 ore 19:54 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Pergolettese, un'occasione persa a metà. Contro la Virtus Bergamo finisce 2 a 2

"Risultato che lascia l'amaro in bocca", dice a fine partita l'allenatore gialloblù Pierpaolo Curti, il cui rammarico è anche dimostrato dal ritardo con cui arriva in sala stampa. Eppure, tanto strano è il calcio che dopo la partita la Pergolettese si ritrova sola al secondo posto in classifica per la concomitante sconfitta della Pro Patria contro il Ciliverghe. Il rammarico dell'allenatore che è anche quello dei tifosi, è dovuto al fatto che la Pergolettese si è trovata in vantaggio di due reti fino al 20° minuto della ripresa, con gli avversari in dieci per l'espulsione di De Angeli al 20° del primo tempo. Una partita già vinta, solo se i gialloblù non avessero calato tensione e aggressività forse pensando ad avversari ormai rassegnati. Così non è stato, e la vittoria è sfuggita di mano.

Show di Dimas
Dopo un serio pericolo corso dalla difesa gialloblù al 3° minuto per una incursione del nero bianco Amodeo con palla che attraversa tutta la porta, incomincia al solito ad imperversare Dimas. Dapprima al 5° un tiro dal limite che il portiere avversario para agevolmente. Poi un suo errore clamoroso: libero e solo davanti alla porta non riesce ad appoggiare in rete. Al 15° il arriva il gol di Rossi che riceve un bel passaggio da Dimas e dalla destra con un diagonale supera il portiere Cavalieri. Subito dopo, al 19° minuto, ancora Dimas lanciato verso l'area viene atterrato da De Angeli che viene direttamente espulso dall'arbitro Nicolini. La successiva punizione calciata da Dimas impegna severamente il portiere che smanaccia in angolo. Qui finisce lo show di Dimas che uscirà al 6° minuto della ripresa. Prima della fine del primo tempo al 30° una occasione per Bodini che non controlla una palla in area; poi al 45° bella azione di Rossi che però finisce con un nulla di fatto. Primo tempo quasi totalmente in mano al Pergo.

La ripresa
Subito il secondo gol della Pergolettese al 3° minuto della ripresa: azione di forza di Piras sulla destra, palla in mezzo, Dimas tocca ma permette al portiere di respingere debolmente: sulla palla si avventa Bodini e manda in gol. Pare fatta. E invece per il Pergo si spegne la luce e naturalmente questo dà coraggio agli avversari. Tutto succede in tre minuti dal 21° al 24°: dapprima Leoni è costretto in angolo e sul tiro susseguente si lancia Deri di testa e insacca. Sbandamento incomprensibile: Amodeo sfugge ai difensori disattenti, entra in area e batte Leoni. Un pareggio maturato in modo fulmineo e quindi un po' incomprensibilmente. La reazione del Pergo è insistente ma confusa: tiri di Xamin, di Alberghetti e di Bodini . Anche Rossi fa un ultimo tentativo ma il suo colpo di testa finisce a lato. È finita. Della delusione dell'allenatore gialloblù si è detto. " Presi due gol ingenui, il primo addirittura su palla inattiva. Nella ripresa, dopo il nostro secondo gol, si è spenta la luce, forse si è pensato di tirare il fiato, ed è stato un errore. Senza una giusta aggressività non si va lontano".

PERGOLETTESE - VIRTUS BERGAMO 2-2
Reti: primo tempo 16° Rossi; secondo tempo 3° Bodini, 21° Deri, 24° Amodeo.
PERGOLETTESE: Leoni. Alborghetti, Boschetti, Piras, Brero, Ghidini, Maietti, Tonon (1°secondo tempo Xamin), Dimas (7°secondo tempo Ibe), Rossi, Bodini. A disposizione Calvaruso, Arpini, Baggi, Riceputi, Pedrabissi, Donzelli. Allenatore Curti Pierpaolo.
VIRTUS BERGAMO: Cavalieri, Mister (36°secondo tempo Martinelli), Seck, De Angeli, Deri, Meregalli, Magrin, Flaccadori (16° seconda tempo Redaelli), Amodeo ( 41° secondo tempo Risi), Porcino, Germani. A disposizione Bacuzzi, Colombi, Pellegrini, Facoetti, Probo, Masinari. Allenatore Armando Madona.
Arbitro: Nicolini Stefano di Brescia.
Assistenti: Calzoni Paolo di Brescia e Raus Ludwig di Brescia.
Ammoniti: Tonon (P), Boschetti (P), Meregalli (VB), Deri (VB), Martinelli (VB). Espulso De Angeli (V.B:) al 16° per fallo da ultimo uomo.
Note: giornata parzialmente coperta, terreno in discrete condizioni.