15-04-2018 ore 11:23 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Il Crema si aggiudica il terzo derby di stagione. Pagano punisce la Pergolettese

Davanti a 2500 spettatori, per la terza volta quest'anno il Pergo deve inchinarsi di fronte al Crema che gioca meglio la partita e trova al primo minuto di recupero del secondo tempo il gol della vittoria con Pagano. Il Crema ha giocato con la giusta determinazione e con vivo agonismo vincendo parecchi confronti diretti e arrivando spesso per primo sulla palla. Segno di maggior velocità e di miglior piazzamento in campo della squadra.

L'incontro
Il Crema parte forte e al 6° minuto potrebbe già andare in vantaggio con un colpo di testa sotto rete di Bahirov che costringe Leoni al miracolo deviando sopra la traversa. La risposta dei gialloblù arriva al 12° con un colpo di testa in attacco di Contini su calcio d'angolo. La partita è veloce e avvincente: il Crema più manovriero, il Pergo tenta sulle ripartenze. Azione corale insistita del Crema in attacco al 20° senza esito. Dopo tanto correre la partita diventa più combattuta a centrocampo e un pò più fallosa. Il tempo si chiude con una veloce sgroppata di Donida sulla fascia che ottiene l'ottavo calcio d'angolo. Il secondo tempo inizia con un tiro di Poesio da lontano e un colpo di testa non felicissimo da buona posizione di Baggio su palla da calcio d'angolo. Interessanti capovolgimenti di fronte, senza però che nessuno arrivi pericolosamente al tiro in porta. Occasione al 12° per il Crema con Pagano che entra in area avversaria e si fa deviare il tiro di Leoni, migliore in campo per i gialloblu. Una palla messa al centro dell'area del Crema da Villa quasi beffa Marenco che devia in angolo. L'azione si ripete dall'altra parte con Morello, ma nessuno raccoglie. Quando sembra che la partita debba finire in parità, al primo minuto di recupero il Crema va in vantaggio con Pagano che supera Leoni sul palo più lontano. Due minuti dopo, con il Pergo sbilanciato in avanti, il Crema potrebbe raddoppiare con Gomez ma il portiere gialloblù gli impedisce la marcatura.

I due allenatori nel dopo partita
Sentimenti opposti, come ovvio, alla fine per i due allenatori. Per mister De Paola del Pergo la partita avrebbe potuto benissimo finire in pareggio: "sarebbe stato il risultato più rispondente all'andamento dell'incontro. La mia squadra non è stata brillantissima e il Crema si è dimostrato più aggressivo e determinato. Avevamo previsto la rigida marcatura di Tonon su Manzoni e comunque abbiamo sofferto a centrocampo: troppa tensione e squadra spesso troppo bassa. Questa sconfitta però non incide sul bel campionato che il Pergo sta facendo". Massimiliano Bressan, mister del Crema, elogia squadra e pubblico: "abbiamo voluto vincere con la determinazione e la grinta di tutti e con due scelte tattiche fondamentali, la marcatura di Tonon su Manzoni e l'ingresso in campo a meta' del secondo tempo, di Scapini al centro dell'attacco che ha permesso di verticalizzare il nostro gioco e di liberare Pagano sulla fascia d'attacco. Il Crema è ora un gruppo fenomenale che ha trovato la serenità e con essa il proprio bel gioco. Salvezza praticamente acquisita".