11-10-2017 ore 19:57 | Sport - Motori
di Federico Feola

Varzi, il team Sissi Racing campione italiano di Enduro. Incredibile ritiro per Capoferri

Domenica scorsa a Varzi, nel Pavese, si è concluso il Campionato italiano Enduro under 23 e senior. Per il Team Sissi Racing sono arrivati ben due titoli italiani e numerosi piazzamenti da podio. A vincere il suo primo titolo di Campione d'Italia è stato Mauro Zucca (nell'immagine in basso), che in sella alla sua Ktm 125 Xc W ha conquistato il titolo nella categoria Senior. Zucca ha condotto la gara fin dalla prima prova speciale accumulando ad ogni prova speciale preziosi vantaggi, che poi gli sono serviti a vincere nettamente sia la gara che il meritatissimo titolo italiano. Per il giovane pilota pavese, in forza al team cremasco da due anni, è la giusta ricompensa per un campionato corso con grande attenzione e nel quale ha vinto ben quattro delle cinque gare disputate.

Titolo italiano per il team cremasco
Grazie anche al risultato di Zucca, unito a quelli di Robert Malanchini, giunto quinto con la Ktm 350, di Simone Trapletti, quarto alle spalle di Zucca nella 125, ed a Nicolò Casa, il team cremasco ha conquistato anche il titolo Italiano per Team Senior. La gara di Varzi, una delle più belle della stagionde, si è svolta su tre prove speciali con una spettacolare Estrema tracciata nel greto del torrente Staffora, un bel cross test fettucciato su un prato in pendenza e una prova in mulattiera. Purtroppo ai trionfi di Mauro Zucca e del team Senior ha fatto da contraltare la delusione del giovane Alberto Capoferri , fin qui dominatore incontrastato di tutte e quattro le precedenti prove del campionato Under 23.

Ritiro per Capoferri
Nonostante gli sarebbe bastato anche un sesto posto nella prova finale per aggiudicarsi il titolo, pur non prendendosi nessun rischio stava ancora dominando la gara, in un attimo di disattenzione lungo il trasferimento è incredibilmente finito in una buca piena d’acqua lungo il torrente Staffora, riempiendo letteralmente la sua Ktm 125 d'acqua. Tutto questo a 500 metri alla fine della gara. La moto non è più partita e per il giovane campione di Antegnate non c'è stato più niente da fare. Ritiro e addio al titolo italiano. Una atroce beffa, che ha rovinato la festa del team cremasco, che considerava la vittoria di Capoferri quasi una formalità. Bellissima battaglia anche nella 125 Cadetti fra il pilota Sissi Racing Enrico Zilli e il sardo del Team Italia Claudio Spanu. I due si sono presentati a quest'ultimo appuntamento appaiati in testa alla classifica. Alla fine ha prevalso Spanu per meno di dieci secondi. Sempre nella under 23 sale sul podio, al terzo posto, anche Chicco Aresi nella E3 con la sua Ktm 300. Terzo a fine gara e in campionato per un altro pilota del team cremasco, Ramon Bregoli con la Ktm 125.