11-10-2016 ore 10:51 | Sport - Atletica
di Federico Feola

Campionati italiani cadetti. Rachele Merisio sesta nei 300 metri ostacoli

Nel fine settimana si è disputato a Cles, in provincia di Trento, il Criterium nazionale, campionato italiano individuale e per regioni riservato alla categoria cadetti. Rachele Merisio, atleta della Nuova Virtus Crema, ha preso parte alla prestigiosa kermesse in una delle gare più tecniche ed impegnative: i 300 metri ostacoli. Dopo aver conseguito durante la stagione il minimo di partecipazione in due specialità, i 300 metri piani ed i 300 metri ostacoli, in occasione degli italiani ha deciso di dedicarsi solo agli ostacoli ed è stata un’ottima scelta.

La finale
Sabato mattina ha corso una buona batteria in 46”61, riscontro cronometrico di tutto rispetto che le ha permesso di accedere alla finale A. Nella finalissima di domenica la Merisio (nell'immagine in compagnia con l'allenatore) ha dato il meglio di se concludendo al sesto posto col tempo di 46”80 alle spalle di una figlia d’arte, Larissa Iapichino, figlia della saltatrice in lungo Fiona May e del saltatore con l’asta Gianni Iapichino, che ha fatto sua la finale, ma davanti ad Anna Robbiati, l’atleta lombarda che era giunta davanti a lei in occasione dei campionati regionali.

 

Allenamento in palestra

Il risultato della Merisio è ottimo se si considera che, non essendoci ancora una pista di atletica a Crema, si è allenata in palestra saltando ripetutamente lo stesso ostacolo, e correndo sull’asfalto delle ciclabili che circondano la palestra dell’Itis dove si svolgono gli allenamenti delle Virtus Crema. Ora per l'atleta cremasca si prospetta un periodo difficile: resterà lontana dai campi gara e dagli allenamenti per qualche mese in quanto dovrà sottoporsi ad un intervento chirurgico alla caviglia. Prossimo appuntamento con l’atletica domenica 16 ottobre, a Cremona, con il trofeo Tutto di corsa, campionato provinciale di corsa su strada per le categorie giovanili.

 

Guarda la finale a partire dal minuto 01.44.00