11-02-2018 ore 11:02 | Sport - Basket
di Federico Feola

Pallacanestro Crema, stasera la trasferta a Cento. I rosanero contro la capolista Baltur

Trasferta difficile per la Pallacanestro Crema stasera, ore 19.30, a Cento. I ragazzi di Salieri affronteranno la capolista Baltur. L'incontro vinto contro Palermo ha certificato le doti agonistiche e la saldezza mentale dei leoni cremaschi, capaci di non perdere la testa e di vincere l'ennesima partita punto a punto. A parte Molteni, ora è a disposizione l'intero roster, guadagnando qualche preziosa soluzione tattica in più.

Il dominio in campionato
Con una marcia da record la Baltur Cento sta dominando il girone B, grazie alle 20 vittorie in 21 partite (l’unico ko è arrivato a Piacenza), che le stanno permettendo di avere già otto punti di vantaggio sulle inseguitrici a due terzi di stagione. Un cammino che le ha regalato la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia con tre turni d’anticipo, manifestazione in cui affronterà nei quarti di finale Palestrina, partendo tra le favorite per il alzare il trofeo.

 

Gli avversari
Cento, che vanta la miglior difesa del girone con 64.5 punti di media subiti, sta confermando sul campo i pronostici estivi che la vedevano come la corazzata del girone, grazie alla qualità e all’esperienza del suo organico. Nel reparto lunghi spiccano Benfatto, miglior realizzatore con 15 punti di media, e Piunti. Tra gli esterni troviamo invece Vico, secondo realizzatore degli emiliani con 14.6 punti di media, e Rizzitiello. Completato il roster i playmaker Cantone, ex Orzinuovi e Pasqualin, lo scorso anno a Crema, le guardie Chiera, Mastrangelo e Govoni, le ali D’Alessandro e Graziani, e il pivot Adama Ba.

 

Partita tosta
"Cento è una corazzata – commenta coach Salieri - una squadra completa e senza punti deboli, come dimostra il suo cammino. La migliore in assoluto di tutta la B. In più è sospinta da una tifoseria calda, appassionata e spettacolare, vero sesto uomo. Sarà un piacere giocare questa partita contro un avversario così forte, che all'andata ci ha dominato, per capire se e quanto siamo cresciuti. La nostra stagione è a dir poco straordinaria e giocare questo tipo di match è il giusto premio al lavoro dei ragazzi. Dovremo fare una partita da squadra tosta e compatta. Ci sarà bisogno di lucidità e ritmo per supplire al gap tecnico e fisico che c'è tra le due squadre. Dovremo andare oltre i nostri limiti ed essere preparati ad una partita di grande sofferenza. Ci servirà per crescere."

Oggi al cinema