11-01-2017 ore 19:57 | Sport - Associazioni
di Andrea Baruffi

Crema città europea dello sport. Martedì 17 gennaio la cerimonia di chiusura

“Dare risalto al valore dello sport e riconoscere i titoli ricevuto a livello nazionale ed europeo dalla città di Crema”. Nelle parole del consigliere con delega allo sport Walter Della Frera il significato della cerimonia di chiusura di Crema città europea dello sport. L’evento ad inviti si terrà martedì 17 gennaio alle 18 alla palestra Toffetti e sarà condotto da Sabrina Grilli e Gian Luca Savoldi.

 

Contributo all’Anffas

Sara “una cerimonia sobria in linea con questo anno durante il quale sono stati trasmessi, in particolare modo ai giovani, i valori sportivi” ha sottolineato Della Frera.  Saranno presenti, oltre agli atleti delle società sportive del territorio, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il presidente di Aces europe Gian Francesco Lupatelli, l’assessore regionale allo sport Antonio Rossi e il presidente regionale del Coni Oreste Perri. Non mancheranno poi Lucio Fabbri e il rapper Giorgio Borghetti, in arte Core. I rappresentanti della Nazionale cantanti consegneranno all’Anffas il ricavato della partita del cuore giocata nel mese di ottobre allo stadio Voltini (qui il dettaglio).

 

Educazione sportiva

“Crema si è veramente meritata i riconoscimenti ricevuti perché ha saputo dare un valore aggiunto alle iniziative già in calendario da anni” ha dichiarato Franco Pilenga, membro della commissione sport del comune. "Dal 17 gennaio deve proseguire l’opera di cultura ed educazione sportiva" ha chiosato il delegato di Aces europe Fabiano Gerevini.

 La redazione consiglia:

sport - Crema
"Dieci eventi internazionali, ventisette eventi nazionali, trentasette eventi regionali, quaranta eventi territoriali": così si presenta alla serata inaugurale al teatro San...