05-10-2017 ore 13:57 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Coppa Italia, ai rigori il Crema vince il derby. Pergolettese raggiunta all'ultimo minuto

In una magnifica cornice di pubblico il Crema e la Pergolettese, dopo una partita di rara intensità, ben giocata e molto combattuta, hanno pareggiato con un gol per parte dopo i tempi regolamentari. La vittoria finale è toccata al Crema per 9-8 dopo i calci di rigore. Si inizia con lo spettacolo delle due curve assiepate di tifosi che inciteranno le rispettive squadre per tutta la partita...e oltre. Primi minuti di gioco nel segno dei gialloblù con due occasioni per Ferrario. È però il Crema al 13°ad andare più vicino al gol con un tiro di Scietti dalla destra che sorprende Leoni ma si stampa sul palo. Poi, dopo altre incursioni di Ferrario, di Manzoni e Rossi, al 41° su angolo calciato da Rossi, Villa mette la palla in area e Dragoni insacca con un bel colpo di testa.

 

Un tempo per parte, poi i rigori

Il Crema rientra dall'intervallo determinato a raddrizzare la partita. Dopo un quarto d'ora, inizia la girandola dei cambi: il Crema rafforza la propria capacità offensiva, mentre la Pergolettese si arrocca in difesa. Pare comunque che i gialloblù riescano a reggere e a portare il vantaggio fino all'ultimo. È abbondantemente dopo il 45°, durante i 5 minuti di recupero, che Erpen batte una punizione per i nerobianchi che sfugge alla presa del portiere Leoni ed è lesto Tomas a ribattere la palla in rete. Si va ai rigori: il Crema esaltato dal pareggio conseguito in extremis, la Pergolettese delusa dal vantaggio sfumato. Ben otto sono stati i rigori necessari per determinare la vittoria dei nerobianchi! L'esultanza dei tifosi cremini cancella una attesa durata 42 anni.

 

Le dichiarazioni dei due allenatori

Il primo a presentarsi in sala stampa è Pierpaolo Curti, allenatore della Pergolettese: "Partita molto bella, all'altezza del pubblico magnifico che ha reso questo derby un appuntamento veramente eccezionale. Pareggio giusto: noi meglio nel primo tempo con un bel gol di Dragoni, poi nella ripresa la maggior prestanza fisica e la carica agonistica del Crema ci hanno messo in difficoltà e il loro pareggio, che è arrivato all'ultimo minuto utile, sarebbe potuto arrivare anche prima. Peccato aver preso un gol evitabile, non tanto per l'errore del portiere, quanto per un posizionamento non preciso della barriera su una punizione che non avrebbe dovuto preoccuparci troppo. Si è trattato di una partita importante ma fine a se stessa. Siamo più interessati al campionato". Sergio Porrini, allenatore del Crema: "confesso che dopo il primo tempo ho temuto nella solita beffa del "golletto"che ci punisce oltre i nostri demeriti, come è già accaduto più di una volta durante il campionato. Stavolta però la reazione della squadra è stata più convinta anche per la carica che dà un derby tanto atteso. La vittoria è arrivata meritatamente con i rigori. Sono particolarmente contento per i nostri tanti tifosi, hanno avuto una bella soddisfazione attesa da molti anni."