27-03-2017 ore 19:41 | Spettacoli - Musica
di Francesco Ferri

Crema. Le note di primavera della banda di Ombriano a sostegno dell’Ergoterapeutica

Si apre nel migliore dei modi la stagione concertistica del corpo bandistico Giuseppe Verdi di Ombriano Crema. Brani frizzanti e dolci hanno caratterizzato il concerto Note di primavera, andato in scena sabato 25 marzo nella chiesa parrocchiale di Ombriano. Il ricavato della serata è stato devoluto all’Ergoterapeutica artigianale cremasca, rappresentata dalla presidente Savina Polonini.

 

Programma variegato

La formazione diretta dal maestro Eva Patrini ha proposto un programma variegato. Ha spaziato dal valzer di Tchaikovski dalla Bella Addormentata alle colonne sonore di celebri film: la calda melodia di Out of Africa, i temi de La Bella e la Bestia e i ritmi vorticosi di The Great Race . Particolarmente apprezzato il brano Orient Express di Philip Sparke. Ha riproposto la descrizione in musica del procedere di una vecchia locomotiva, dai fischi  ai soffi di vapore, dalle accelerate alle frenate. L’imponente Dies irae di Giuseppe Verdi, con il suono deciso e squillante degli ottoni, ha riportato alla religiosa riflessione del giudizio finale. L’applaudito concerto si è chiuso sulle note della travolgente Galop di Khachaturian