21-04-2017 ore 10:39 | Spettacoli - Teatro
di Silvia Tozzi

Pandino. In nome della madre: in scena al santuario le tre declinazioni dell’amore

Andrà in scena venerdì 21 aprile alle ore 21 presso il santuario di Pandino lo spettacolo In nome della madre, portato in scena da Gard Art, con Laura Gambarin e, al pianoforte, Gianluigi La Torre. Riduzione teatrale del racconto di Erri De Luca, narra le tre declinazioni di un amore immenso e viscerale: quello tra Giuseppe e Maria, capaci di sfidare il mondo intero per salvare la loro famiglia; quello tra madre e figlio, che benché si separino fisicamente al momento del parto, rimangono legati nello spirito per sempre; e in ultimo l’amore di Dio verso gli uomini, che semina vita attraverso il vento.

 

Dodici anni di Gard Art

L’ associazione culturale GardArt nasce a Desenzano del Garda nel 2005. Porta in scena una riduzione teatrale dal libro biblico di Giobbe. Nel 2006 nasce Il cantico dei Cantici, musical a due voci dall’altro libro sapienziale della Bibbia. Del 2008 è Francesco, chino sulla culla del mondo, scritto ed interpretato da Laura Gambarin. Nel 2009 debutta In nome della madre, riduzione teatrale dell’omonimo romanzo di Erri de Luca, mentre nel maggio 2010 nasce Ad ali spiegate, recital musicale sui canti spiritual dei neri d’America. Gli interpreti – Gambarin e La Torre – sono anche i curatori rispettivamente della drammaturgia e della musica.