17-07-2017 ore 19:58 | Spettacoli - Musica
di Andrea Galvani

Gardone Riviera, Tener-A-Mente. La classe di Steve Winwood conquista il Vittoriale

Classe da vendere. Grande ritmo. Brani di Traffic, Spencer Davis Group e dei Blind Faith suonati da artisti sopraffini, in grado di miscelare con sapienza il silenzio al suono. Il tutto in un ambiente decisamente prezioso. Serata da incorniciare, ieri sera a Gardone Riviera per Tener-A-Mente 2017. Non solo per Steve Winwood, apparso in gran forma, ma anche e soprattutto per i suoi moltissimi fan, che hanno cantato e partecipato con grande trasporto all'evento.

 

Serata di gran classe

Il cantautore inglese, nato a Birmingham il 12 maggio del 1948, ha dato vita ad un concerto di alto livello, accompagnato da virtuosi del calibro di Jose Neto alla chitarra, Richard Bailey alla batteria, Paul Booth al flauto, organo e sax ed Edson Cafe Da Silva alle percussioni. Freschi e gustosi gli arrangiamenti, in grado di esaltare le caratteristiche peculiari delle incisioni originali. Molto spazio all’improvvisazione, con sprazzi funky e irresistibile bossa nova. Trascinanti le aperture alla progressive. Ad impreziosire il tutto sua maestà il blues, dagli accenni più dolci e suadenti a quelli più essenziali. Al rock’n’roll, Stratocaster in mano. La classe non è acqua. E da decenni mister Fantasy ne dispensa con grande generosità.

 

La scaletta

Ecco la scaletta del concerto di domenica 16 luglio a Gardone Riviera. I’m a man, Fly, Forget, Pearly Queen, Them Changes, Can’t find my way home, Had to cry today, Low spark of high heeled boy, Light up, Higher Love. Bis Mr Fantasy e Gimme some lovin.

 La redazione consiglia:

rubriche - Musica
Tener-a-mente, il festival del Vittoriale, rinnova l’appuntamento anche quest’anno. Settima edizione, tanti nomi in cartellone (qui il dettaglio), da Elio a Ben Harper, per accompagnare...